Volkswagen "mangia" il 20% della Suzuki

Accordo tra la casa tedesca e quella giapponese. Il gruppo di Wolfsburg
mette sul piatto 1,6 miliardi di euro per la partnership. Allo studio
sinergie e strategie di lungo termine. Firma definitiva a gennaio

Tokyo - Volkswagen e Suzuki hanno raggiunto un accordo con uno schema di alleanza "omnicomprensiva" che prevede, tra l'altro, che la compagnia tedesca acquisti il 19,9% del capitale della società nipponica. Lo si legge in una nota congiunta. Le due case costruttrici sono già al lavoro sullo sviluppo delle sinergie, mentre, allo scopo di rafforzare il percorso di avvicinamento, Volkswagen, in un'operazione da circa 1,6 miliardi di euro, rileverà il 19,9% di Suzuki che, si legge nella nota, vuole investire fino alla metà delle risorse ricevute in azioni della casa tedesca. La chiusura dell'operazione è attesa a gennaio del 2010 ed é destinata a dare vita a "una partnership di lungo termine".

La firma I rispettivi vertici di Volkswagen e Suzuki hanno siglato oggi lo schema d'accordo che, per presenza globale e diversità dei prodotti, è "un importante passo verso il futuro". Considerando distribuzione e capacità produttiva, le due società sono complementari, ma uno degli obiettivi principali - precisa la nota - è di rispondere alla crescente domanda di veicoli ecologici. Il management di Volkswagen e Suzuki ha concluso che le rispettive attività si integrano perfettamente rispetto alle sfide globali. "Due delle principali case costruttrici mondiali si mettono insieme e si preparano ad affrontare le crescenti sfide. Insieme possiamo massimizzare le nostre opportunità" commenta nella nota, Martin Winterkorn, numero uno della casa tedesca. Osamu Suzuki, ceo di Suzuki, rimarca il fatto che le due compagnie devono cooperare "per avvantaggiarsi dei rispettivi punti di forza, in funzione del rispetto dell'ambiente".