Volkswagen offre a Porsche di crescere di un altro 3,4%

La casa automobilistica tedesca Volkswagen, primo costruttore in Europa, ha offerto alla produttrice di autovetture sportive Porsche l’opzione di aumentare di un ulteriore 3,4% la quota, pari attualmente al 18,5%, detenuta nel capitale della compagnia. Lo scrive, nell’edizione di ieri il Der Spiegel, secondo cui Volkaswagen avrebbe offerto alla Porsche di effettuare l’aumento di capitale, escludendo però gli altri azionisti. Porsche nella nuova veste di primo azionista di Volkswagen sarà il tema al centro del consiglio di sorveglianza, in programma oggi, a Wolfsburg. Secondo il settimanale Focus sembra improbabile che Ferdinand Piëch, presidente del consiglio di sorveglianza e al centro di una bufera, venga rimosso. Piëch come comproprietario della Porsche verrebbe infatti ad avere troppo potere nella Volkswagen. A Wolfsburg il consiglio di sorveglianza è composto 20 persone, 10 in rappresentanza degli azionisti e 10 dei dipendenti. «Noi siamo 10 più uno - ha detto al settimanale Focus un consigliere dei dipendenti - e, quindi, maggioranza sufficiente a sventare la rimozione di Piëch».