Volo in Sbk, paura per Biaggi

da Phillip Island

Brutto spavento per Max Biaggi nelle qualifiche del Gp d'Australia in programma stanotte (diretta su La7, 1,45 gara-1, 5,05 gara-2). Il pilota romano, che la settimana scorsa ha esordito nel mondiale Superbike vincendo in Qatar la gara d'apertura della stagione, è stato protagonista di una caduta al termine della prima giornata di qualifiche sul circuito di Philip Island. Biaggi, che ha chiuso le prove con il sesto tempo, ha perso il controllo della sua Suzuki quando stava rientrando nella corsia dei box, a sessione cronometrata già conclusa: la moto si è danneggiata seriamente andando a sbattere contro il muro di cemento mentre il pilota è rimbalzato sull'asfalto procurandosi solo una forte contusione al collo.
Ben più gravi le conseguenze dell'incidente del giapponese Yukio Kagayama, l'altro pilota ufficiale della Suzuki, che caduto alla curva due si è procurato la frattura della clavicola sinistra e la sospetta lesione di tre costole e della milza. Kagayama è stato subito trasportato in elicottero all'ospedale di Melbourne. Il più veloce in pista era stato James Toseland su Honda, che è in vetta alla classifica del mondiale a pari punti con Biaggi; secondo tempo per Troy Bayliss alla guida della Ducati.