Volpe al Duce: «Uno scritto da non respingere»

Questa lettera - scritta da Gioacchino Volpe a Benito Mussolini il 28 maggio 1937 - è conservata in Archivio Centrale dello Stato, fasc. W/R, «Volpe Gioacchino», sottof. I., b 97.

Eccellenza, mi è giunto, come direttore della «Rivista Storica Italiana», un piccolo studio del dott. Rosselli, autore del volume, Pisacane, Mazzini e Bakunin, sopra il 1° volume di Ivon De Begnac. Questo studio vorrebbe approfondire la figura di Alessandro Mussolini e dell’ambiente politico romagnolo in cui esso si muove. Non mi pare da rigettare, questo studio del Rosselli. Ma poiché trattasi di argomento così vicino alla E. V., ad essa in tutto e per tutto io mi rimetto sull’opportunità di pubblicarlo, così come è, o, eventualmente, con qualche modificazione.
Con ossequio