Per una volta al Sambuco si cenerà pagando 600 lire...

Serata speciale giovedì 13 settembre al Sambuco in via Messina, 02.33610333: Achille Maccanti celebrerà i 50 anni di ristorazione con una singolare cena a inviti. Si paga ma siccome si consumeranno i piatti e i vini che furoreggiavano nel 1957, il prezzo sarà quello di allora, 600 lire..., quando il Sambuco non era nemmeno nella mente di Achille, che si sarebbe trasferito a Milano da Porto Garibaldi nel ’92 con la moglie Francesca e la figlia Alessandra.
Mezzo secolo fa, sull’insegna si leggeva Fortuna, locale citato sulla Michelin, per telefonare al quale bastava comporre un numero di una sola cifra: 4. Non esisteva menù scritto, si beveva esclusivamente Verdicchio, Pinot Grigio e Fortana, e si gustavano gli antipasti al vapore (canocchie, uova di seppia, gamberetti di laguna, alici marinate e seppioline), maccheroncini con le canocchie o spaghetti con le peveracce, grgiliata mista di mare, a base di anguilla e rombo, per dolce zuppa inglese. Il leggendario gelato alla crema sarebbe arrivato nel 1970.