A volte ritornano

Il procuratore generale Giancarlo Caselli è «corteggiato» dai suoi ex «dipendenti». I pm della Procura di Torino, infatti, hanno scritto al Csm «caldeggiando» la sua nomina a capo delle toghe piemontesi (come fino al 1993), in vista del pensionamento di Marcello Maddalena, legato alla riforma Mastella della giustizia. Caselli ha preso tempo, «l’invito mi fa piacere, ci devo pensare». Quando un leader vince e compie la sua missione, deve capirlo e aprire un nuovo ciclo. Caselli non ha capito, o non ha vinto.