Voltri, i rom hanno trovato altri edifici abbandonati

«L’altra notte, dopo lo sgombero, hanno tentato di tornare negli edifici fatti sgomberare dalle forze dell’ordine, ma, non riuscendoci, hanno bivaccato in sessanta sul ponte del Cerusa verso l’ospedale». Ildo Canneva, capogruppo di An nella circoscrizione Ponente, invita il Comune a tenere alata la guardia sul problema dei rom a Voltri. Infatti le famiglie che sono state allontanate dagli edifici che avevano impropriamente occupato sono rimaste in mezzo alla strada e cercano altri ricoveri.
«Si sono sparsi un po’ ovunque e sono arrivati fino a Sestri Ponente - dice Canneva -, abbiamo avuto notizia che hanno cercato di entrare dentro le terme dell’Acquasanta, che sono nuove e attendono solo di essere consegnate, inoltre sappiamo che hanno preso di mira anche l’ex caserma delle polizia stradale sul rettilineo verso l’autostrada a Voltri». Oggi seconda altro sgombero in via Molinetti, lungo il Leira, dove sono due gli edifici occupati dai romeni. Ma la gente di Voltri non crede che il problema sia risolto.