Voltri, romeno tenta di scippare anziana

Di questi tempi un tentato scippo non fa neanche più notizia. A meno che - ed è questo il caso - lo scippatore che tenta di strappare la borsa a una donna in attesa di scendere dal treno non sia la stessa persona che fino a pochi attimi prima si trascinava per le carrozze chiedendo la carità e distribuendo commoventi fogliettini («Aiutatemi in nome di Dio, ho la leucemia»).
L'episodio è avvenuto due sere fa intorno alle 22, su un regionale per Savona: protagonisti, un'anziana diretta a Voltri e un romeno sulla trentina. Il quale, svestiti improvvisamente i panni del mendicante che fa impietosire e approfittando del fatto che la donna fosse sola, all’apertura delle porte si è prontamente avventato sulla borsetta sotto il braccio della signora.
Lo scippatore non è però riuscito a vincere la tenacia con cui la legittima proprietaria difendeva la propria borsa, e ha dovuto dileguarsi rapidamente. Anche perché, nel frattempo, le grida della donna avevano richiamato l'attenzione dei (pochi) passeggeri sul treno, subito accorsi in suo aiuto. Tra questi, alcuni sudamericani, a conferma (se ce ne fosse bisogno) che anche tra gli stranieri sono tante le persone per bene. A differenza di questo mendicante/scippatore, che nella sua precipitosa fuga, è riuscito addirittura a perdere le scarpe. E che così ha mostrato di essere, oltre che subdolo, pure maldestro.