In un volume la storia della Liguria

Torna all’attività Maestrale, l’associazione culturale presieduta dal governatore Claudio Burlando. Lo fa con la presentazione del volume «Storia della Liguria (Laterza Editore) di Giovanni Assereto e Marco Doria, docenti di Storia moderna il primo, e Storia economica il secondo, all’università di Genova. L’appuntamento è per domani alle 17.30 nel salone di rappresentanza di Palazzo Tursi, sede del Comune di Genova (ingresso libero). L’incontro - moderato da Mario Bottaro, direttore di Liguria Business Journal - interverranno, oltre ai due autori, il presidente della Regione Burlando e Vincenzo Tagliasco, docente di Bioingegneria all’università di Genova. «Per secoli - raccontano gli autori del libro - la Liguria, precocemente unificata a opera di Genova che ne ha plasmato l’identità, si è sforzata di assumere configurazioni differenti: di contro alla concezione genovese del dominio orizzontale, teso a unificare il litorale fino allo spartiacque e a riservarsi il semi monopolio dei traffici con l’interno, l’interesse delle singole città costiere, specie a Ponente, puntava ad aggregazioni che le legassero al retroterra».
Il libro copre un arco temporale che va dall’antichità ai giorni nostri. «Tracciamo la storia di un territorio più che di una regione - concludono gli autori- Storia di città ma anche storia rurale, storia di comunità».