Voti a sinistra e mugugni

Caro Lussana, ieri i cittadini genovesi hanno votato per il centrosinistra, in special modo, a Voltri, Sestri Ponente, e oggi, detto alla genovese, «mugugnano». E il motivo per il quale stanno mugugnando è che non vogliono i nomadi, e gli extracomunitari. Recentemente su Telegenova alcuni abitanti di Voltri facevano le loro lagnanze per i troppi extracomunitari e nomadi che sporcano, insudiciano. Ma dimenticano che è proprio il governo che loro hanno votato a permetterlo, ma quando impareranno questi genovesi a vedere in faccia la realtà? Sono comunisti perché sono ancora con la mente al 1945 giorno della Libertà (si fà per dire). Si sentono tutti partecipi a quella data, anche se al quel tempo molti, ma molti di questi anziani (vedi chi scrive) erano fanciulli e altri ancora poppanti.
Siano fieri di aver votato Ulivo, ma almeno non rompano con i loro lamenti.
La saluto cordialmente.


Caro signor Renato, le amministrazioni cambiano, i problemi restano. Si potrebbe chiosare così la sua puntuale lettera. Eppure è il caso di sottolineare come le cose restano tali e quali soltanto perché, in realtà, le amministrazioni non cambiano mai. Marta Vincenzi ha promesso una «Nuova stagione»? Tra cinque anni ne avremo le prove. Se i genovesi continueranno a mugugnare per gli extracomunitari e gli zingari vorrà dire che la nuova stagione è più vecchia delle vecchie. Nel frattempo, un suggerimento. Ogni volta che sentirà qualcuno mugugnare, gli faccia notare che la colpa è sua che ha votato sempre gli stessi. Non si sa mai.
\