Voto agli immigrati Il Tar non si oppone

Il Tar del Piemonte ha respinto la richiesta di sospensiva della delibera con la quale il Consiglio comunale, prima della pausa estiva, aveva stabilito il diritto di voto e di candidatura, ai consigli di circoscrizione, per i cittadini extracomunitari, da almeno sei anni residenti in città. La richiesta di sospensiva era stata presentata dal consigliere di Alleanza nazionale, Agostino Ghiglia. «Il giudizio del Tar del Piemonte - commenta il presidente del Consiglio comunale - consente di proseguire il percorso amministrativo varato il 21 luglio scorso». Di opinione diversa il segretario piemontese del Carroccio, Roberto Cota: «Il governo non aspetterà le lungaggini della giustizia amministrativa ed annullerà la delibera».