Dopo il voto Burlando: «Ora cambia la politica»

«Da oggi cambia la politica italiana»: è il commento del presidente della Regione Liguria Claudio Burlando all’esito dei ballottaggi. «Oggi Berlusconi ha due possibilità: si arrocca allontanando ancora di più i moderati, oppure tenta un grande recupero». Nel primo caso, quello più probabile, «come è già accaduto in Liguria, l’Udc potrebbe anche pensare a un accordo programmatico con la sinistra». Burlando sottolinea inoltre che c’è nel Paese una «esigenza di cambiamento» ricordando di aver pronosticato il risultato di oggi un anno fa, a Fiumara: «La Liguria è sempre stata una regione laboratorio, da quando a Roma si vota con il maggioritario, ha sempre vinto coloro che hanno vinto qui, in Liguria». Un fenomeno dovuto soprattutto alla varietà di simpatie politiche disseminate sul territorio, «diversamente dai casi di Emilia e Veneto, che sono regioni molto connotate politicamente». Da questo punto di vista «la Liguria è come se fosse un sismografo». (...)