Voto elettronico, scontro Bindi-Carlucci

La vicepresidente di turno alla Camera Rosy Bindi prende in castagna la deputata Pdl Gabriella Carlucci (nella foto), sorpresa a votare con il bloccatasto, una pallina usata per tenere fermo il pulsante in modo da avere la mano libera per fare altro. «Non è consentito ricorrere a supporti» ha sanzionato la Bindi. «Ma io mentre voto redigo anche atti parlamentari» ha replicato prontissima la Carlucci, tutt’altro che rassegnata a farsi rimbrottare dall’ex ministro che, inflessibile come sempre, ha aggiunto perentoria: «Quando si vota, si vota e basta». Già, a sinistra è un miracolo se riescono a fare una cosa, figuriamoci due...