Il Voyager che non (ci) si può perdere

Si chiama Voyager il telefono ultraresistente ideato per le attività outdoor e per l'utilizzo sotto la pioggia. Voyager, prodotto da NgM, è un cellulare dual sim (nel senso che può ospitare le sim card di due operatori diversi scegliendo di volta in volta quale sia più conveniente utilizzare) che abbina particolare robustezza ad applicazioni pensate per le attività all'area aperta. Certo l’aspetto non è particolarmento smart ma le funzionalità sono molteplici. Per prima cosa una antenna Gps con incorporate mappe per l’Italia, Spagna, Austria, Germania, Svizzera e San Marino Marino. Anche durante escursioni a piedi, Voyager mette a disposizione strumenti per non perdere mai l'orientamento come la funzione Quick Navigator, la bussola elettronica, l'altimetro, il pedometro per misurare il percorso compiuto, il termometro per la temepratura eseterna e il barometro. È anche dotato di un rivelatore UV per un controllo costante dell'esposizione ai raggi ultravioletti. Inoltre in cima al telefono c’è una torcia piuttosto potente in caso di scarsa illuminazione che si attiva con un tasto sul lato del telefono. Sul lato opposto rispetto alla tastiera del cellulare si trova un display a forma di piccolo oblò che consente, sempre schiacciando un tasto rapido laterale, di avere sempre a portata di mano le indicazione sulla vostra posizione e sulla temperatura esterna . È a tenuta stagna e si apre con un piccolo cacciavite. Costa 189 euro.