Il «vu’ cumprà» diventa scrittore

Pap Khouma, sposato con una piemontese, un figlio, è il primo vu' cumprà senegalese venuto a Milano negli anni Ottanta con la sola valigia di Louis Vuitton (falsa), oggi scrittore di successo (è da poco uscito il suo ultimo libro «Nonno Dio e gli spiriti danzanti», Baldini Castoldi Dalai): «Nel mio Paese, il Senegal, ero un insegnante senza mezzi e con il sogno di proseguire gli studi da qualche parte in Europa - ricorda -. Dopo molte peripezie sono giunto a Milano nel 1984. Ho fatto di tutto, compreso il venditore ambulante, ho cercato d'imparare l'italiano, di capire il vostro modo di vivere. Tempi duri. Volevo uscire dall'illegalità e guadagnarmi lavoro e rispetto. Mi è andata bene. Ora sono un cittadino italiano. Certo, qui si lavora sempre e non c'è spazio per coltivare l'amicizia. Ma se sto un solo giorno lontano da Milano, già mi manca».