Il vu’ cumprà va risarcito

Il vigile sbagliò a sequestrargli la merce, dunque il Comune dovrà risarcire il «vu’ cumprà». Questa la decisione presa dal tribunale civile di Milano che ha accolto l’istanza di Madou Gueye, un ambulante nordafricano al quale il 25 ottobre 2002 la polizia municipale aveva sequestrato la merce esposta su un marciapiedi di corso Lodi per superamento dell’orario di vendita. Il provvedimento è stato considerato illegittimo per la motivazione addotta. Da qui la condanna del Comune a rimborsare all’ambulante mille euro oltre alle spese di causa fissate in circa 2.000 euro.