Vucinic a zero Emerson è carro armato

LECCE
SICIGNANO 5. Incassa, non sempre per colpa sua, tre gol.
CASSETTI 6 Nel deserto giallorosso, si distingue per un paio di discese.
PECORARI 5 Un paio di volte discreto, ma è anche sulla traiettoria della conclusione di Mutu (2-0).
STOVINI 5. Guarda Ibra posizionarsi per l’1-0, cosa poi conta quello che farà dal 10’ pt in poi? Nulla, appunto.
ABRUZZESE 5. Ripescato in extremis, pendola sulla fascia sinistra e ingrandisce il pomeriggio di Mutu. Clamoroso l’errore di mira al 42’ st.
MARIANINI 5. Poca cosa e quel poco evanescente. Dal 30’ st VALDES 6. Due o tre guizzi che mettono in «difficoltà» l’ospite quando si era ancora sull’1-0. Schierarlo prima no?
DEL VECCHIO 6. Si impegna, cerca di trasmettere gioco, uscirà bagnato anche di sudore e non solo pioggia.
KONAN 4,5. Ne abbia fatta una decente, invece vaga, guarda, si soffia il naso,
LEDESMA 4,5 Sciagurato al 27’ pt su «assist» di Abbiati (si «accravatta» le gambe), con la testa chissà dove.
CAMORANI 5,5. Dava l’impressione di non essere da buttare via, ma alza bandiera bianca. Dal 36’ COZZOLINO 6. Diligente, mai nervoso.
VUCINIC 4,5 Era a zero reti stagionali come Ibrahimovic ma lui vi è rimasto
All. Baldini 5. Se ci sono idee è meglio le tiri fuori.
JUVENTUS
ABBIATI 5. Nella Juve delle otto vittorie c’è incredibilmente lui, un collezionista di farfalle che quasi regalava l’1-1 ai salentini. S’infortuna da solo in uscita. Dal 35’ st CHIMENTI sv. Possibile sia più scarso dell’ex milanista?
ZAMBROTTA 6. Capello lo sposta a destra, coprirà le spalle a Mutu.
KOVAC 6,5. Migliore nel reparto, sicuro e veloce.
CANNAVARO 6. Più al nome che alla prestazione in sé, visti gli avversari poteva essere più continuo.
CHIELLINI 5 Un primo tempo disastroso, non un passaggio giusto, un intervento degno. Meglio nella ripresa.
MUTU 6. Arriva alla sufficienza per la prima rete in campionato (con leggera deviazione).
EMERSON 6,5. Sempre un carroarmato, sempre pronto a metterci le gambe, le idee e la rabbia.
GIANNICHEDDA 6. Fa argine, magari poco appariscente, mai sciocco.
NEDVED 6. Gioca un po’ a sorpresa, corre e tira, senza però mai aprire il turbo.
DEL PIERO 5,5. Lo scorso anno decisivo a Lecce sotto acqua battente, ieri un pulcino bagnato, in difficoltà a far girare. Dal 34’ st CAMORANESI sv. Suo il contropiede per il 3-0 di Zalayeta.
IBRAHIMOVIC 6. Trova il primo gol in A, ha fastidi agli adduttori. Sostituito, con la Samp non ci sarà (sabato Milan-Juve...). Dal 1’ st ZALAYETA 6,5. Vivo e smanioso di sfruttare l’occasione. Si merita di firmare il 3-0 per la voglia dimostrata.
All. CAPELLO 6,5. Più seccato per gli incidenti che felice per un record.
Arbitro: RACALBUTO 5,5. Non rovina la partita, ma è lo stesso indisponente.