«Vuoi tu Demis sposare Lara?» E lui sull’altare risponde: «No!»

Vai Demis, sei tutti noi! Dove «noi» sta per i tanti uomini che quel «no» non hanno trovato il coraggio di urlarlo. Ripiegando, vigliaccamente, sul fatidico «sì». Un «sì» che - «nella gioia e nel dolore» così come «nella buona e nella cattiva sorte» - ti lega «indissolubilmente» al lei: insomma, a tua moglie.
Invece Demis non si è fatto incastrare e, proprio in zona Cesarini (cioè quando il prete stava per dare il triplice fischio matrimoniale), ha gridato forte e chiaro: «No!». Sacerdote, chierichetti, testimoni e invitati riuniti venerdì scorso (sposarsi di venerdì porta sfiga) nella chiesa di Pernumia, in provincia di Padova, una scena simile l’avevano vista solo al cinema o a Scherzi a parte. Invece era tutto vero.
Demis, 38 anni, - dopo 11 anni di fidanzamento - non ce l’ha fatta a impalmare (nonostante faccia di professione il vivaista) la sua Lara, commercialista, di un anno più grande di lui. La notizia dello scandalo ha fatto il giro del paese e, dalla redazione del Mattino di Padova, ha rapidamente imboccato l’autostrada delle cronache nazionali.
Decine di testimoni confermano il fatto, anzi il fattaccio: «Quando il sacerdote gli ha posto la fatidica “Vuoi tu Demis sposare la qui presente Lara?”, Demis ha alzato gli occhi al cielo, ha scosso la testa e abbandonato l’altare».
Lara, come nella migliore tradizione, è scoppiata a piangere confortata dai genitori e dagli imbarazzatissimi suoceri già in versione parenti serpenti. E dire che per la felicità di Demis e Lara le famiglie non avevano badato a spese: pranzo di gala per 181 persone in un’antica villa a Piove di Sacco.
Prendete nota della scusa accampata dal mancato marito: «Ce l’ho messa tutta ma, davanti a Dio, non me la sono sentita di mentire. Negli ultimi tempi quella persona (e definire l’aspirante moglie “quella persona”, già la dice lunga... ndr) mi aveva creato molti problemi».
Ma Lara non molla neppure dopo un colpo che avrebbe stroncato Tyson: «Sembra strano ma in parte capisco Demis, ultimamente sta vivendo un periodo di profondo stress. Prendo questa scelta come un momento di pausa. Il nostro amore non può essere finito così».
Intanto gli amici più stretti di Demis stanno tentando affannosamente di mettersi in contatto con il fuggitivo. Non è dato sapere se per farlo tornare sui propri passi. O per congratularsi.