An vuol cancellare via Togliatti «Fu un complice di Stalin»

Anche la Liguria apre il suo dibattito sulla intitolazione di vie a leader politici del dopoguerra. Dopo la discussione aperta a Roma sulla proposta del sindaco Alemanno di intitolare una via per Bettino Craxi e Giorgio Almirante e dopo che, proprio nei giorni scorsi, Gianni Plinio aveva già chiesto per Genova una via da intitolare al leader storico del Msi, lo stesso capogruppo di An in Regione torna all’attacco chiedendo che venga revocata l’intitolazione di via Palmiro Togliatti, a Quarto. «È vergognoso che a Genova continui ad esistere via Togliatti - ha detto Plinio-. Risulta offensivo e mortificante per i residenti. Fu lo stesso Fassino a bollare Togliatti per la sua colpevole connivenza con le criminali purghe di Stalin in cui vennero trucidati anche tantissimi comunisti italiani. Né va mai dimenticato il famigerato e disgustoso passo della lettera riservata con cui Togliatti auspicava un buon numero di nostri Alpini morisse a causa delle dure condizioni di prigionia in Russia».