Trenta contusi sul volo dall'Avana a Malpensa

Grande spavento per i passeggeri a causa di una turbolenza. Dodici portati al pronto soccorso in codice giallo

Paura ad alta quota. Non è il titolo di un film ma quello che hanno provato i passeggeri di un volo Neos Air, proveniente da Holguìn, nell’omonima provincia cubana, che ha fatto poi scalo all’Avana per dirigersi a Malpensa. Il velivolo, secondo una prima ricostruzione fornita dalla Sea, mentre stava volando sull'Atlantico ha attraversato una zona di forti turbolenze. Mentre il personale stava servendo il pranzo sono volati i vassoi e alcune persone, che non indossavano le cinture di sicurezza, hanno riportato contusioni. Prima di stabilizzarsi il velivolo è precipitato per circa 300 metri.

Una volta che il volo è arrivato a destinazione 35 passeggeri che avevano riportato contusioni ed escoriazioni sono stati medicati. Quattro sono stati ricoverati in codice giallo negli ospedali di Varese, Castellanza e Saronno.

"C’è stata una forte turbolenza, qualche oggetto è volato e ci sono stati alcuni leggeri contusi": Davide Martini, responsabile qualità della compagnia aerea Neos, ha spiegato così quanto è successo. Il personale di bordo (uno è rimasto contuso) stava servendo il pasto quando si sono sentite le turbolenze. Fra i passeggeri dell’aereo, ha spiegato Martini, c’erano anche due medici che hanno prestato le prime cure e il comandante ha dunque deciso di proseguire per Malpensa, dato che non c’era alcun pericolo per l’incolumità dei passeggeri. A renderlo noto è la compagnia stessa che, in una nota, sottolinea: "Il volo 731 trasportava 268 passeggeri, 3 piloti e 7 membri dell’equipaggio. Per via dell’improvvisa turbolenza, avvenuta nel momento in cui si stava effettuando il servizio pasto, alcuni tra i passeggeri e i membri dell’equipaggio sono rimasti lievemente feriti".

Secondo il racconto che un passeggero ha fatto al Tgcom24 la turbolenza non era stata comunicata ai passeggeri. E per questo molti di loro non avevano la cintura allacciata. "Abbiamo vissuto 10 secondi di terrore - racconta un altro passeggero, Edoardo De Lucchi - stavano servendo il pasto e all’improvviso abbiamo visto i piatti che volavano e alcuni passeggeri senza cintura che fluttuavano nell’aria. E' stata una scena da film". Il passeggero, che è già stato dimesso dal pronto soccorso dell’aeroporto, ci tiene a "ringraziare il comandante e le hostess per la professionalità. Per fortuna nessuno ha riportato gravi ferite - ha concluso - ma per tutti è stato un grosso spavento".

"Ero in vacanza a Cuba con la mia famiglia - ha spiegato Rita Lioi, di Genova prima di salire sull’ambulanza del 118 - ho provato un grosso spavento, ma meno male che il peggio è passato". "Sembrava di essere in un film, stavamo mangiando non ci siamo accorti di niente fino a quando i piatti e i vassoi non hanno iniziato a volare - ha spiegato un altro passeggero -. Ora il mio unico desiderio è quello di tornare a casa e andare a trovare gli amici che sono stati ricoverati in ospedale".

 

 

Annunci Google
Commenti

Roberto Monaco

Lun, 19/11/2012 - 15:22

Se la gente, invece che pascolare per l'aereo, stesse a sedere con le cinture allacciate, durante le turbolenze ci sarebbe meno gente che si fa del male. Anche perchè a 3000 metri sei in salita o in discesa, e il segnale "fasten seat belts" è acceso 99 volte su 100.

andri75

Lun, 19/11/2012 - 15:28

I vuoti d'aria non e' esistono in natura, almeno sulla Terra, si possono solo replicare in laboratorio. In volo si parla di turbolenze e correnti ascensionali o discensionali. E' possibile che un giornale blasonato scriva con una terminologia errata ?

clive38

Lun, 19/11/2012 - 15:37

Luisa De Montis informati pima di scrivere stupidaggni. Il "vuoto d'aria" non esite, si trova nello spazio siderale ed è ricreabile solo in laboratorio. Ci sono le turbolenze dovute a correnti discensionali o ascensionali che fanno perdere o acqistare repentinamente quota. Di solito il comandante avverte i passeggeri e obbliga ad allaciare le cinture. Comunque una perdita di tre chilometri di quota è una bufala.

Apophis

Lun, 19/11/2012 - 16:00

Esiste il vuoto di intelligenza, ma non il vuoto d'aria. Probabilmente una forte discendenza ha causato una repentina perdita di quota di qualche decina o al massimo un centinaio di metri che il pilota avra compensato con un po di motore. Tanto più violento quanto più rapido, e quindi com meno perdita di quota. Ecco perchè esistono le cinture di sicurezza. Tremila metri è semplicemente risibile. In quel caso si sarebbe trattato di uno stallo o di un errore di pilotaggio, nel 99 ed oltre percento dei casi.

Ritratto di borntorun

borntorun

Lun, 19/11/2012 - 16:03

Come già detto da altri, è incredibile che si parli ancora di "vuoti d'aria"... il vuoto d'aria c'è in una confezione di caffè sottovuoto! Trattasi di correnti ascensionali e discensionali.

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Lun, 19/11/2012 - 16:10

Vuoto d'aria?....sarà mica quel tunnel dove la Gelmini fece viaggiare i neutrini?

cgf

Lun, 19/11/2012 - 16:24

I'm afraid sarà difficile dare la colpa al pilota/compagnia, come mai le altre 254 persone si son fatte nulla? si sono infortunati SOLO 30 su 284 persone, sicuramente i soliti sboroni senza la cintura allacciata quando dovevano, quanto successo è esattamente quello che auguro a chi ignora le segnalazioni e se ne sta a chiaccherare lungo i corridoi disturbando gli altri passeggeri. L'aereo non è un bus, di questa stagione è facile avere perdite di quota sull'Atlantico.

cgf

Lun, 19/11/2012 - 16:26

è consigliabile avere la cintura allacciata SEMPRE, come in automobile.

Marcello58

Lun, 19/11/2012 - 16:48

mi ricordo un volo da Rio de Janeiro a Milano con un 747, ero in coda e durante una brutta turbolenza che è durata 40 minuti (non ne ho mai vissute altre simili nei miei tanti viaggi) e vedevo l'aereo contorcersi e flettere... come se fosse una canna di bamboo ! Eppure nessuno s'è fatto male, anche se le cose letteralmente volavano all'interno della carlinga. In aereo è sempre una buona abitudine avere le cinture ben allacciate ! E' una regola sacrosanta. Non è la metropolitana !

stead

Lun, 19/11/2012 - 17:00

ragazzi, va bene fare le pulci a chi scrive gli articoli, "vuoto d'aria" è scorretto ma di uso comune, un conto è riprendere i giornalisti quando non sanno neanche loro quello che scrivono, come era successo poco tempo fa dove protagonista di un incidente a roma era stato un elicottero, poi un ultraleggero, poi un cesna e in realtà era un piper bimotore.....tutto nello stesso articolo! tornando al volo neos, se sugli aerei ci sono delle cinture una ragione ci sarà....

sorciverdi

Lun, 19/11/2012 - 17:28

Le turbolenze sono a volte imprevedibili, soprattutto per quanto riguarda la loro intensità. Ricordo un volo Johannesburg-Cape Town di molti anni fa; eravamo in quota, giornata splendida, tazza di té sul tavolino quando all'improvviso l'aereo incappò in una Clear Air Turbulence. Volarono in alto tazzine e tutto ciò che c'era sui tavolini ma solo un passeggero diede un forte colpo con la testa contro la cappelliera semplicemente perché non aveva allacciato la cintura mentre gli altri se la cavarono con té, caffé o bibite sui vestiti. Oppure un Tokyo Narita - Seoul una ventina d'anni fa. Annunciarono "severe turbulences" e quasi subito il 747 prese uno shear wind verso il basso in modo da far sembrare che l'aereo stesse precipitando. Pochi minuti dopo che il pilota aveva rimesso l'aereo in posizione attraversammo una tempesta di grandine (c'era un tifone nella zona) e ce la cavammo tutti soltanto con una paura maledetta anche se l'aereo, una volta atterrato, aveva gli slats ammaccati e aveva perso il nasone di plastica per cui era piatto. Ripeto: una fifa blù ma nessuno si fece male. Sarà mica che era perché tutti si erano legati ben stretti?

Ritratto di franco@Trier

franco@Trier

Lun, 19/11/2012 - 17:48

3 km di quota sono molti forse 700 metri si

Ritratto di EMILIO1239

EMILIO1239

Lun, 19/11/2012 - 17:59

Ho viaggiato con NEOS una ventina di volte nel tagitto Avana - Malpensa, alcune turbolenze hanno creato caos, ma il personale e l'assistenza di bordo è stato sempre al top de top.

briegel70

Lun, 19/11/2012 - 18:45

Scrivo per abbassare la cresta a tutti quegli esaltati che si scandalizzano per il fatto che la giornalista abbia usato la parola: "vuoto d'aria". E allora? Dov'è il problema? E' vero che si tratta di turbolenze, correnti ascensionali/discensionali, chiamate come volete, ecc. E' vero che il vuoto - in atmosfera - non esiste. E' vero. Ma è pur vero, che nel linguaggio corrente, si parla di "vuoto d'aria" perchè l'effetto è quello di una sorta di "vuoto" e di "terra" che ti viene a mancare sotto i piedi. Il giornalista non è tenuto ad avere il brevetto di pilotaggio. Ne ad avere la laurea in meteorologia, fisica, scienze, ecc. La gente stessa alla quale il giornalista scrive, che ne capisce di "correnti ascensionali", "moti convettivi" e via discorrendo??? Quindi "VUOTO D'ARIA" è una espressione efficace che VA BENISSIMO per spiegare cosa è successo. E anche per chi sa come stanno le cose, questa espressione può andare bene come "MODO GERGALE" (un pò come quando si dice un un tiro di un calciatore fa la "barba al palo"). Quanto poi ai commenti sui passeggeri lievemente feriti, come si permettono alcuni di voi di dire frasi del tipo: "se la sono cercata", "così imparano ad allacciare la cintura"? Costoro che commentano erano su quell'aereo??? Ma che ne sanno di come sono andate le cose a bordo??? Ma che ne sanno se è stato fatto l'annuncio di allacciare le cinture a causa di turbolenze??? Invece mi sembra di capire che anche gli assistenti di volo che servivano le vivande hanno avuto dei problemi... Quindi, mi verrebbe da pensare che l'annuncio delle turbolenze non sia stato fatto (altrimenti anche gli assistenti di volo si sarebbero messi a sedere ed avrebbero messo il carrellino porta-vivande "in sicurezza"). Caso mai, se un appunto si può fare alla giornalista, è quello di essersi "inventata" che l'aereo ha perso quota per 3000 metri... Qui sono d'accordo con i "saputelli". Ma per il resto, tutti questi "saputelli", "esaltati", "TOP-GUN" che abbassassero un pò la cresta!

briegel70

Lun, 19/11/2012 - 18:56

Scrivo per abbassare la cresta a tutti quegli esaltati che si scandalizzano per il fatto che la giornalista abbia usato la parola: "vuoto d'aria". E allora? Dov'è il problema? E' vero che si tratta di turbolenze, correnti ascensionali/discensionali, chiamate come volete, ecc. E' vero che il vuoto - in atmosfera - non esiste. E' vero. Ma è pur vero, che nel linguaggio corrente, si parla di "vuoto d'aria" perchè l'effetto è quello di una sorta di "vuoto" e di "terra" che ti viene a mancare sotto i piedi. Il giornalista non è tenuto ad avere il brevetto di pilotaggio. Ne ad avere la laurea in meteorologia, fisica, scienze, ecc. La gente stessa alla quale il giornalista scrive, che ne capisce di "correnti ascensionali", "moti convettivi" e via discorrendo??? Quindi "VUOTO D'ARIA" è una espressione efficace che VA BENISSIMO per spiegare cosa è successo. E anche per chi sa come stanno le cose, questa espressione può andare bene come "MODO GERGALE" (un pò come quando si dice che un tiro di un calciatore fa la "barba al palo"). Quanto poi ai commenti sui passeggeri lievemente feriti, come si permettono alcuni di voi di dire frasi del tipo: "se la sono cercata", "così imparano ad allacciare la cintura"? Costoro che commentano erano su quell'aereo??? Ma che ne sanno di come sono andate le cose a bordo??? Ma che ne sanno se è stato fatto l'annuncio di allacciare le cinture a causa di turbolenze??? Invece mi sembra di capire che anche gli assistenti di volo che servivano le vivande hanno avuto dei problemi... Quindi, mi verrebbe da pensare che l'annuncio delle turbolenze non sia stato fatto (altrimenti anche gli assistenti di volo si sarebbero messi a sedere ed avrebbero messo il carrellino porta-vivande "in sicurezza"). Caso mai, se un appunto si può fare alla giornalista, è quello di essersi "inventata" che l'aereo ha perso quota per 3000 metri... Qui sono d'accordo con i "saputelli". Ma per il resto, tutti questi "saputelli", "esaltati", "TOP-GUN" che abbassassero un pò la cresta!

Ritratto di boscone

boscone

Lun, 19/11/2012 - 19:24

Ho letto più volte l'articolo e non ho letto nessun Vuoto D'aria. Clive38, Apophis e Bornrum che cosa avete assunto ?

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 19/11/2012 - 19:26

Nel lontano 2008 un uragano mi fece provare la rinuncia a volare. Ma grazie a dio ando tutto bene.Ma io volavo lufthansa, pensa un poco con la rainair che attacchi di cuore potrebbe avere un vecchietto come me .Ma prima della temporada e tempo che andiamo direzione sudamerica.Alla faccia del napolitano.Lui e tutti i politichesi possono cr.pare li , sperando che gli Itagliani si sollevano cantando , si scopron le tombe ......

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 19/11/2012 - 19:29

Xfranco tier-Qundo il volo e trasatlantico la media sono 10 11000 metri .Lei continui a volare in europa sui tappeti volanti.

Ritratto di boscone

boscone

Lun, 19/11/2012 - 19:29

Ranco Trier LEGGI BENE c'è scritto 300 metri. dove hai letto 3 KM ? Anche a Roberto Monaco C'è SCRITTO 300 METRI NO 3000!!!! Siete i commentatori più Pirla che ho mai letto.

Ritratto di boscone

boscone

Lun, 19/11/2012 - 19:32

E adesso chiedete scusa alla giornalista. SU DA BRAVI, FORZA!!!!

briegel70

Lun, 19/11/2012 - 19:40

Scrivo per abbassare la cresta a tutti quegli esaltati che si scandalizzano per il fatto che la giornalista abbia usato la parola: "vuoto d'aria". E allora? Dov'è il problema? E' vero che si tratta di turbolenze, correnti ascensionali/discensionali, chiamate come volete, ecc. E' vero che il vuoto - in atmosfera - non esiste. E' vero. Ma è pur vero, che nel linguaggio corrente, si parla di "vuoto d'aria" perchè l'effetto è quello di una sorta di "vuoto" e di "terra" che ti viene a mancare sotto i piedi. Il giornalista non è tenuto ad avere il brevetto di pilotaggio. Ne ad avere la laurea in meteorologia, fisica, scienze, ecc. La gente stessa alla quale il giornalista scrive, che ne capisce di "correnti ascensionali", "moti convettivi" e via discorrendo??? Quindi "VUOTO D'ARIA" è una espressione efficace che VA BENISSIMO per spiegare cosa è successo. E anche per chi sa come stanno le cose, questa espressione può andare bene come "MODO GERGALE" (un pò come quando si dice che un tiro di un calciatore fa la "barba al palo"). Quanto poi ai commenti sui passeggeri lievemente feriti, come si permettono alcuni di voi di dire frasi del tipo: "se la sono cercata", "così imparano ad allacciare la cintura"? Costoro che commentano erano su quell'aereo??? Ma che ne sanno di come sono andate le cose a bordo??? Ma che ne sanno se è stato fatto l'annuncio di allacciare le cinture a causa di turbolenze??? Invece mi sembra di capire che anche gli assistenti di volo che servivano le vivande hanno avuto dei problemi... Quindi, mi verrebbe da pensare che l'annuncio delle turbolenze non sia stato fatto (altrimenti anche gli assistenti di volo si sarebbero messi a sedere ed avrebbero messo il carrellino porta-vivande "in sicurezza"). Caso mai, se un appunto si può fare alla giornalista, è quello di essersi "inventata" che l'aereo ha perso quota per 3000 metri... Qui sono d'accordo con i "saputelli". Ma per il resto, tutti questi "saputelli", "esaltati", "TOP-GUN" che abbassassero un pò la cresta!

Ritratto di boscone

boscone

Lun, 19/11/2012 - 20:11

BRGEL ACCDENTI ANCHE A TE LA GIORNALISTA NON HA SCRITTO DI NESSUN VUOTO D'ARIA !!!! e smettetela di annusare colla .

Ritratto di boscone

boscone

Lun, 19/11/2012 - 20:15

Brigellllll testa di vitello c'è scritto 300 metri NO 3000!!!!!

Ritratto di boscone

boscone

Lun, 19/11/2012 - 20:18

Ecco anche il TG5 parla di 3000 metri. e anche di vuoto d'aria. cose che non ci sono nell'articolo di cui sopra.

Ritratto di boscone

boscone

Lun, 19/11/2012 - 20:26

Questo fenomeno di commenti su qualcosa che non si è letto perchè non è stato scritto, la psichiatria come lo chiama ?

Ritratto di boscone

boscone

Lun, 19/11/2012 - 20:28

brigel scrive Scrivo per abbassare la cresta a tutti quegli esaltati che si scandalizzano per il fatto che la giornalista abbia usato la parola: "vuoto d'aria". E allora? Dov'è il problema? AAHAAHAHAAHAAHAAAHA bri sei un fenomeno!!!!!!!

Ritratto di franco@Trier

franco@Trier

Lun, 19/11/2012 - 20:32

marforio ti ricordo che io sono un ex marittmo e non hai idea di quante volte ho preso l 'aereo con viaggi intercontinentali sud america europa usa europa asia europa-australia-singapore ecc sino a fare il volo di linea piu' corto Genova-Milano a Pavia iniziava gia'a scendere,hai mai volato con un ciclone su? io si a Tampa in florida lo presi mah meglio non parlarne..Hai mai...limonato su un aereo? Io si New York Puertorico 4 ore di volo notturno con una panamena con una coperta sulle gambe e via a....parlare...siccome sono terrorizzato sempre mi agrappavo alla donna che avevo di fianco erano comprensive della mia paura dalla dottoressa svedese salita a Grenada Caraibi alla studentessa inglese diretto a Londra da Genova e altre ecc pero' con la paura niente si muove.

Ritratto di boscone

boscone

Lun, 19/11/2012 - 20:41

brIGEL E SMETTILA !!!! QUANTE VOLTE CI DEVI TEDIARE CON STO POST DEL MENGA ?????

umberto schenato

Lun, 19/11/2012 - 22:35

BEH guardiamo i lati positivi del fatto Gli aerei di linea hanno un coefficiente di gravita' sopportabile che e' di 2.5 G ( che mi sembra basso) Che questo aereo abbia sopportato benissimo quella turbolenza senza danni per l'aereo e con sole scalfitture per i passeggeri , mi sembra una buonissima notizia. Ora per analizzare la situazione bisogna far luce sul comportamento dei piloti. Controllo dell'altezza, mancato svio da visibili correnti ascensionali, , da nubi pericolose. Una inchiesta deve a tal caso essere aperta.

cgf

Mar, 20/11/2012 - 01:07

IMHO il massimo delle 'discrepanze poetiche' è quando dicono/scrivono che si usano bombole di solo ossigeno per andare sott'acqua quando al massimo [se proprio non sei fai da cavia] vedi usare ossigeno puro solo qualche volta durante la tappa di decompressione a -17 piedi (circa 6 metri) e cmq sono immersioni tecniche non certo per tutti.

Ritratto di franco@Trier

franco@Trier

Mer, 21/11/2012 - 10:48

se invece stessero a casa questo non succederebbe. Boscone ovvero minchione vedi fa anche rima, a parte il fatto che la radio disse prima sopra 700 metri poi ricadde a -1000, ma sei mai stato tu su aereo?Poi 300 metri non sono niente per un aereo sarebbe come slittare di 3 metri in auto , baccala',comunque ripeto era scritto 3000 metri.Boscone credo che tu abbia dei vuoti nella tua testa fatti controllare prenotati una visita domani forse nel 2013 farai la visita altrimenti nel 2014 la farai.Ciao