Wagoner: alleanza a tre, ma solo se crea valore

L'amministratore delegato di General Motors Richard Wagoner si è detto lieto «di un'eventuale alleanza con Renault-Nissan se questa genera valore». La dichiarazione è giunta in occasione del British Motors e segue il weekend di riunione del Board di General Motors, in cui il direttivo ha valutato la proposta di alleanza portata da Renault-Nissan attraverso il maggior azionista del gruppo Kirk Kerkorian, e si è dato 90 giorni di tempo per dare una risposta. Wagoner ha anche detto che è troppo presto per dire se il numero uno di Renault-Nissan Carlos Ghosn avrà un posto nel Board di General Motors e ha aggiunto che comunque il direttivo «è anche aperto ad altre proposte di alleanze». Indiscrezioni di stampa danno Toyota pronta a fare lo sgambetto al gruppo francese. Wagoner ha anche parlato delle trattative sugli esodi incentivati che vedono impegnata la sua ex controllata Delphi in amministrazione controllata, osservando che «ci sono progressi riguardo i problemi della società». Delphi è ancora oggi il maggior fornitore di componenti di General Motors. Wagoner ha anche detto di attendersi un miglioramento dei risultati di General Motors a partire dal terzo trimestre.