Wagoner: «Gm non mollerà la leadership alla Toyota»

General Motors, primo costruttore mondiale di auto, non intende lasciare facilmente la leadership nel settore a Toyota, anche se nel 2006 le vendite hanno registrato in tutto il mondo un calo da 9,17 a 9,1 milioni di unità rispetto al 2005. E questo mentre Toyota ha segnato una crescita dell’8% con 8,8 milioni di veicoli venduti. È in questi termini che si è espresso il presidente di Gm, Rick Wagoner, ieri a Detroit. Il gruppo, infatti, punta a recuperare terreno sul territorio nordamericano, vero tallone di Achille, considerato che nel 2006 è ulteriormente aumentata la quota di fatturato conseguita all’estero, al 55% contro il 51% del 2005. Negli ultimi sette trimestri Gm ha perso oltre 13 miliardi di dollari, anche se la «cura Wagoner» ha portato a risparmi per circa 9 miliardi.