Al Waleed contro i vertici di Citigroup

Il principe saudita Al Waleed bin Talal, il più importante singolo azionista di Citigroup, se l’è presa ieri con il gruppo bancario Usa. «I risultati sono positivi ma i vertici non sono capaci di tenere i costi sotto controllo - ha dichiarato Al Waleed all’agenzia Reuters. «Dobbiamo prendere misure draconiane», ha aggiunto. «La pazienza degli azionisti si sta esaurendo. Io sono paziente, ma quando è troppo, è troppo», ha sottolineato il principe. Al Waleed si dice tuttavia contrario alla proposta di uno spezzatino della più grande banca del mondo per capitalizzazione. «È una cattiva idea. Citigroup non dovrebbe mai essere divisa», ha detto Al Waleed che in Italia è noto come ex socio di Mediaset. Ieri Citigroup aveva fatto sapere che i profitti erano in rialzo del 4% nel secondo trimestre, ma l’aumento dei costi ha fatto rimanere gli utili al di sotto delle previsioni.