«Walk of Life»: passeggiando nei più bei parchi italiani si aiuta Telethon

Presentata a Roma la manifestazione che avrà luogo in tantissime località italiane il 28 e 29 maggio. Finanziando la ricerca sulle malattie genetiche si potrà partecipare a una camminata guidata. Montezemolo: «Premiamo solo il merito». Testimonial Neri Marcorè

Telethon, l'associazione italiana nata in Italia nel 1990 per finanziare e promuovere ricerca scientifica sulle malattie genetiche e rare, si può aiutare anche passeggiando. È il senso di «Walk of life, il cammino per la ricerca», l'iniziativa di raccolta fondi presentata oggi a Roma e prevista per il 28 e 29 maggio, organizzata da Telethon (www.telethon.it) con la collaborazione attiva di Federparchi-Europarc Italia (http://www.parks.it/federparchi/): una serie di passeggiate nei più bei parchi italiani distribuiti su tutto il territorio nazionale, che saranno non solo l'occasione per una bella giornata all'aria aperta, ma anche per fare una donazione in uno dei duecento banchetti allestiti nelle aree protette. In cambio i donatori riceveranno un kit con il laccio blu, che lega simbolicamente tutti i camminatori di «Walk of life» alla missione di Telethon, e potranno prendere parte a una speciale passeggiata per Telethon, in cui una guida illustrerà le meraviglie del parco e un ricercatore racconterà del proprio lavoro e del proprio impegno verso la cura delle malattie genetiche. Testimonial speciale dell'iniziativa sarà Neri Marcorè, che nel corso della conferenza stampa ha rivelato la sua attenzione alle tematiche ambientali, e le sue buone pratiche, come i pannelli solari installati sul tetto del condominio dove abita.
«Siamo in un momento particolare, alla vigilia di avere le cure per alcune malattie rare e genetiche grazie a 20 anni di lavoro, alla generosità degli italiani e al lavoro dei ricercatori di Telethon, attualmente circa 600», ha detto il presidente di Telethon, Luca Cordero di Montezemolo. «Telethon - ha proseguito Montezemolo - è un'eccellenza per la qualità dei ricercatori, perché mette al centro il merito e i ricercatori vengono premiati solo per i risultati raggiunti. Una cosa che come italiani vorremmo fosse al centro del Paese, nessuna area esclusa». E proprio grazie all'eccellenza e ai risultati raggiunti dai ricercatori Telethon «oggi si stanno invertendo quelli che una volta erano i cammini della speranza - ha concluso Montezemolo - Dall'estero cioè i pazienti vengono in Italia per avere le cure proprio da Telethon. È una grande soddisfazione, noi ce la mettiamo tutta e auspichiamo che anche gli altri facciano altrettanto».
«Per il sistema dei parchi italiani - ha detto Giampiero Sammuri, presidente di Federparchi - il fatto che Telethon ci abbia chiesto di essere parte di questo progetto è motivo di grandissimo orgoglio. Sarà una grande occasione per sensibilizzare gli italiani su due missioni importanti: salvaguardare un grande patrimonio di biodiversità (le aree protette sono il 12 per cento del territorio italiano) e aiutare la ricerca a trovare le terapie per tante malattie genetiche rare».
Sarà possibile partecipare a «Walk of life» anche su internet, sfruttando tutte le leve della partecipazione online: dai contenuti degli utenti, ai commenti, ai video, passando per i social network come Twitter e Facebook. Proprio per sfruttare al massimo le potenzialità di internet è nato un sito ad hoc, www.walkoflife.it, su cui è possibile conoscere l'elenco degli oltre cento parchi che hanno aderito, scoprire le attività di raccolta programmate in quei giorni, inserire le immagini della propria passeggiata, condividerle con gli amici e commentare le foto caricate dagli altri utenti. Inoltre sul sito sarà possibile trovare il video in cui Neri Marcorè lancia la passeggiata virtuale che si realizza raccogliendo i contributi degli utenti scattati durante la guerrilla o caricati direttamente su walkoflife.it.
Da walkoflife.it gli utenti possono inoltre raggiungere il portale di Telethon per contribuire alla raccolta fondi, prenotando il biglietto che dà diritto alla passeggiata. Sulla pagina fan di Telethon su Facebook si potrà aderire all'evento creato ad hoc, condividere i contenuti raccolti nel corso delle passeggiate e aiutare Telethon a far conoscere l'iniziativa segnalando tutti i post ai propri amici.