«Walking with Dinosaurs»

Il gigantesco Ornithocheirus volante, il terrificante Tirannosauro Rex, il Plateosauro, lo Stegosauro e l'Allosauro: sono alcuni degli animali preistorici che hanno abitato la Terra 65 milioni di anni fa. E che ora, per la gioia dei «dinosaurofili», tornano in vita grazie all'avveniristica tecnologia dello spettacolo «Walking with Dinosaurs - The Live Experience», in scena da mercoledì 24 a domenica 28 febbraio al Mediolanum Forum di Assago. Ispirato alla serie della Bbc e promosso da Barley Arts, lo spettacolo è andato in scena per la prima volta in Australia nel 2007 e da allora ha fatto il giro del mondo resistrando l'incasso record di 240 milioni di dollari, con più di 5 milioni di spettatori. Il motivo di tanto successo è spiegato dagli effetti speciali senza precedenti messi in campo dalla produzione: nell'arco di 94 minuti di performance si susseguono infatti in scena ben 20 diversi dinosauri di 10 diverse specie. Gli animali sono «animatronics», ovvero pupazzi telecomandati, realizzati utilizzando tecnologie software e hardware prese in prestito dal cinema. Si va dal Tirannosauro Rex alto 7 metri e lungo 13 all'Ornitocheirus, che ha un'apertura alare di 11 metri e mezzo, per arrivare al più grande di tutti, il Brachiosauro, alto 10 metri e lungo 17. A questi si aggiungono quattro dinosauri «baby», alti circa 2,5 metri e animati da attori in carne e ossa. Lo spettacolo si divide in due parti: nella prima gli animali fanno il loro ingresso nell'area ruggendo e saltellando, mentre un attore nella parte di un paleontologo descrive le loro caratteristiche; nella seconda, lo show cresce culminando nello scontro tra mamma T-Rex e i predatori dei suoi cuccioli. Filo conduttore è la storia del mondo, portata in scena a partire dalla separazione delle terre emerse e dalla transizione che condusse dalle terre aride del periodo triassico alle rigogliose praterie e alle cascate del successivo jurassico. Oceani, eruzioni vulcaniche, fino ad arrivare al grande impatto della cometa che colpì la terra e che provocò l'estinzione dei dinosauri: in «Walking with Dinosaurs» c'è tutto questo, grazie al lavoro di oltre 50 tecnici fra ingegneri, artisti, pittori e animatori. Il team artistico, composto il larga parte da veterani di Hollywood, annovera il regista Scott Faris (fra i suoi successi, Chicago), il direttore artistico William May (Narnia), l'inventore degli animatronics Sonny Tilders (Star Wars: La vendetta dei Sith), il compositore James Brett (Alien vs Predator), e il direttore della Fotografia John Rayment, che ha illuminato fra l'altro la cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Sydney 2000. Lo spettacolo è rivolto a un pubblico di tutte le età, in particolare ai bambini. E proprio agli studenti delle scuole elementari e medie è dedicata la giornata del 25 febbraio, mentre la Provincia di Milano, che patrocina lo spettacolo attraverso gli assessorati all'Istruzione, Sport e Politiche Giovanili, accanto all'assessorato agli eventi del Comune di Milano, ha organizzato una giornata educativa rivolta alle scolaresche nella sede della Provincia, con la partecipazione di un dinosauro «baby» e durante la quale gli esperti del Museo di Storia Naturale terranno un corso sulla preistoria. Ecco infine gli orari dello spettacolo: mercoledì, giovedì, venerdì ore 20; sabato: ore 11, 15 e 19; infine domenica: ore 11 e 15. I biglietti sono in vendita su ticketone.it e nelle prevenite abituali. Costo dei biglietti: primo anello numerato 40 euro (più 4 di prevendita), secondo 30 (più 3 di prevendita). Per informazioni: 02-76113055.