Wall Street a due velocità

La seconda giornata di contrattazioni del nuovo anno, a New York è stata contrassegnata da un andamento divergente dei principali indici azionari, con Dow Jones e S&P che hanno viaggiato in territorio negativo, mentre il Nasdaq in quello positivo. La modesta crescita del comparto tecnologico è da attribuire al rialzo delle blue chips Intel (più 2,1%), Apple (più 2,3%), Dell (più 2,1%) e Yahoo (più 1,2%) che hanno neutralizzato le forti flessioni di Hot Topic (meno 18,9%), Deler Track (meno 2,7%) e Nvidia (meno 1,5%). Giù anche i titoli del commercio, con BJ’s che arretra del 3,5%. In Europa, dove solo le piazze di Madrid e Zurigo chiudono in modesto attivo, ha pesato la pesantezza dei titoli minerari, con le blue chips del settore, Xtrata, Bhp Billiton e Antofagasta che perdono intorno al 5%, mentre i petroliferi risentono del calo nel prezzo del greggio; in positivo i telefonici, con Royal Kpn in crescita del 3,7% e Deutsche Telekom del 2,6%.