A Wall Street Romney ha già superato Obama Nella raccolta fondi il presidente è già sconfitto

Quasi 100 milioni di dollari: per le elezioni del 2012, il presidente Barack Obama ha ottenuto finora ben più donazioni di tutti i candidati repubblicani messi insieme; ma a Wall Street, da sempre maggior bacino di fondi per le campagne presidenziali, l’inquilino della Casa Bianca segna decisamente il passo, largamente superato dall’ex governatore del Massachusetts Mitt Romney. Con oltre 32,5 milioni di dollari, Romney è tra i repubblicani il front-runner non solo nelle intenzioni di voto espresse nei sondaggi, ma anche nella ben più concreta raccolta di denaro. Inoltre, un quarto dei suoi maggiori donatori lavorano a Wall Street, dove quasi duemila persone gli hanno donato ognuno 2.500 dollari, il massimo consentito, per un totale di circa 5 milioni di dollari. Si tratta di tre volte quanto di più di quanto ha ottenuto dal tempio della finanza il governatore del Texas Rick Perry, che ha finora raccolto in tutto 17,2 milioni di dollari. Più impressionante è però il confronto con Obama: Romney ha ottenuto un milione e mezzo di dollari; il presidente appena 270 mila. Tra i dipendenti della Goldman Sachs, nella campagna del 2008 Obama aveva raccolto oltre un milione di dollari: quest’anno appena 45mila, mentre Romney 350mila.