Wall Street, vola Oracle

Il fine settimana nelle Borse mondiali è stato caratterizzato da un andamento incerto. New York ha aperto in lieve ribasso e si è poi ripresa sull’onda dei dati sul mercato del lavoro di novembre, migliori delle aspettative. A metà seduta, da segnalare i rialzi di Ford (+0,42%), dopo le dimissioni di Mark Shulz, responsabile delle operazioni internazionali, e Oracle (+1,49%), che ha alzato la propria offerta per la società indiana di information technology I-flex Solutions Ltd del 42%. Sul Dow Jones, scendono 14 titoli su 30. Tra questi, 3M Company (-1,41%), mentre, sul Nasdaq, perdono Xilinx (-5,52%) e Sirius Satellite (-2,32%) Indici azionari piatti in Europa, con Zurigo in modesto calo. Migliore la piazza di Londra, nonostante la caduta dei minerari. A Parigi resistono Eads (più 2%) e Suez (più 2,5%), mentre a Francoforte è sempre in testa al listino Deutsche Boerse (più 2,4%) alla ricerca di partner europei.