Walter «doppia» Franceschini. Tonino, cinquina di case

Il nuovo leader pd Dario Franceschini ha un reddito che è la metà di quello del predecessore Walter Veltroni: 220mila contro 477mila euro. A differenza di Veltroni di cui non si conoscono le entrate per la campagna elettorale, Franceschini ne dichiara per 67mila euro. L’ex ministro di Prodi Pierluigi Bersani, invece, dichiara di aver ricevuto 40mila euro di contributo da Federacciai e 10mila dal comitato nazionale Caccia e Natura. D’Alema ha ottenuto una sovvenzione elettorale di 35mila euro da un’azienda che organizza grandi eventi, la Goodlink srl di Bologna. Antonio Di Pietro, quarto nella classifica del reddito dei leader, è proprietario di 5 appartamenti tra Bergamo, Roma e Bruxelles, una casa colonica e un’azienda agricola a Montenero di Bisaccia. Un appartamento a Milano è intestato alla Antocri srl.