Walter Mazzarri sospira: volevo il Grifone più avanti

Parte duro il campionato della Sampdoria che nelle prime cinque giornate avrà almeno quattro partite di alto livello. Tolto il Siena, che peraltro i blucerchiati affronteranno in Toscana, la Samp affronterà nell'ordine Lazio, Napoli, Genoa e Inter. Ma l’inizio di stagione galvanizza mister Walter Mazzarri: «Con due partite d'Intertoto e un preliminare di Uefa nelle gambe - spiega il tecnico doriano - saremo pronti per cominciare quest'avventura. All'avversario alla fin fine cerco di dare il giusto peso. Siena è una tappa non semplice, ma è solamente la prima di un lungo cammino che alla fine prevede trentotto appuntamenti difficilissimi».
Alla quarta il derby casalingo, prima stracittadina della carriera di Mazzarri e appuntamento attesissimo non solo dal pubblico doriano ma dall'intera città: «Sarà un evento fantastico e tutto da vivere, per mille aspetti - commenta il tecnico -. Di certo avrei preferito metterla in preventivo un po' più avanti. Il nostro è un gruppo decisamente rinnovato e con una guida tecnica inedita. Il Genoa viene da un'ottima stagione e potrà contare su un collettivo decisamente più collaudato».
Le grandi a ruota e chiusura di fuoco con Roma, Palermo e Juventus, per la Sampdoria, in questo campionato tecnicamente più difficile ci sarà da sudare: «La Juventus all'ultima in casa può anche rappresentare un appuntamento affascinante, ma quello che mi colpisce sono le ultime cinque giornate nel loro complesso, con in successione Udinese, Fiorentina, Roma, Palermo e Juve per l'appunto».