Wanlease per il noleggio Ict alle imprese

Obiettivo 12 milioni di euro. È il fatturato target per il 2008 di Wanlease, neocostituita società operante nel noleggio di materiale Ict. «Oggi la presenza della locazione operativa tra le piccole e piccolissime imprese - dice il direttore Massimiliano Molese - è pressoché pari a zero. Nel contesto che riunisce le diverse forme di acquisizione potrebbe crescere collocandosi, di qui ai prossimi 4 anni, tra il 4% e il 9%; dando però per scontata la possibilità che le aziende siano informate e possano avvalersi di strumenti corretti di analisi comparativa sulla convenienza economica».
Il segmento delle microimprese, dunque, si profila ricettivo. Alleati di Wanlease sono i distributori, i rivenditori e i consulenti informatici: «L’azione commerciale segue esclusivamente il canale. È una garanzia indispensabile nei confronti dei dealer, che temono altrimenti d’essere espropriati dei loro clienti. La nostra proposta di noleggio raggiunge i rivenditori attraverso gli accordi stretti con le più importanti società di distribuzione». Tramite cui passano anche le partnership con i produttori, come quelle sottoscritte con Lexmark per le copier e con Philips per i monitor Ldc. «Stiamo perfezionando ulteriori intese - aggiunge il direttore di Wanlease - con un’importante software house e con un altro brand primario». Una comunicazione diffusa e una piattaforma di servizi on-line sono le principali armi che la società impiega per creare interesse attorno al mercato del noleggio tra le imprese e ampliare il novero dei partner commerciali: «I rivenditori possono servirsi di un portale Internet che permette loro di acquisire informazioni, simulare in tempo reale una proposta di locazione operativa sulla base delle diverse opzioni, redigere un contratto da sottoporre ad approvazione. Non ci sono lungaggini burocratiche e i tempi sono rapidissimi. E nell’arco di 48 ore dalla ricezione della loro fattura provvediamo al pagamento».
La società si indirizza, in particolare, ai mercati verticali: alberghi, farmacie, studi professionali. Spiega Molese: «Una cosa è proporre un acquisto di 20mila euro all’albergatore che voglia sostituire le tv nelle camere con modelli a schermo piatto per motivi di estetica, pulizia e consumi. Ben diverso è offrirgli il singolo monitor a 70 cent al giorno, che potrà facilmente scaricare sul costo della stanza. Analogamente, per la farmacia che installa un sistema di videosorveglianza e per l'azienda che rinnova il parco pc». Ai dealer che fanno business con Wanlease, la società riconosce un contributo sul transato per svolgere attività di marketing e comunicazione. «Annunci pubblicitari, telemarketing ed eventi ad hoc: tutto quanto serve per catalizzare l’attenzione sul noleggio».