«Washington si prenda le sue responsabilità»

Bruxelles è molto preoccupata per il «no» della Camera Usa al piano anti-crisi e lancia un monito: Washington «si assuma le sue responsabilità». «Gli Stati Uniti - ha detto il portavoce della Commissione Ue Johannes Laitenberger - devono prendersi le loro responsabilità, devono mostrare senso dello Stato per la salvezza delle loro compagnie e per la salvezza del mondo». Laitenberger ha aggiunto che «la Ue si attende che una decisione sia presa al più presto». L’Europa prevede nuove misure per migliorare il funzionamento del sistema finanziario davanti all’ampiezza della tempesta che sta attraversando il continente, ma un piano di salvataggio generalizzato come quello messo a punto da Bush per gli Stati Uniti resta escluso per il momento. Tanto più che se in America è stato bocciato dal Congresso, nei Ventisette avrebbe un percorso ancora più complicato.