Weah va al ballottaggio nelle presidenziali

Monrovia. Sembra ormai certo il ballottaggio tra George Weah ed Ellen Johnson Sirleaf per le presidenziali in Liberia. La commissione nazionale elettorale (Nec) ha pubblicato i risultati completi provvisori al termine del primo turno delle presidenziali dell'11 ottobre e i due candidati sono testa a testa. Il ballottaggio è previsto l'8 novembre. Nelle 3.070 sezioni del Paese l'ex calciatore del Milan ha conquistato il 28,3% dei voti, mentre l'ex ministro delle Finanze il 19,8. L'avvocato e uomo di affari Charles Brumskine si è fermato al 13,9. I risultati ufficiali saranno pubblicati il 26 ottobre, dopo il giudizio sui reclami inoltrati alla Nec. Lo ha annunciato il presidente, Frances Johnson Morris. «Abbiamo ricevuto oltre venti reclami. Anche se non ci sono prove tangibili, non possiamo pubblicare i risultati ufficiali senza indagare», ha dichiarato prima di esortare gli elettori a recarsi in massa alle urne l'8 novembre, perché «il prossimo presidente sarà il presidente di tutti i liberiani». Secondo i dati pubblicati ieri, Cdc (congresso per il cambiamento democratico) di George Weah ha ottenuto tre seggi al Senato (che ne ha complessivamente trenta) e quindici all'Assemblea nazionale (sessantaquattro in tutto). Npp (partito patriottico nazionale) di Charles Taylor), ha ottenuto soltanto tre seggi All'assemblea nazionale e quattro al Senato. L'affluenza è stata pari al 74,9%.