Web senza fili nei quartieri: approvato lo stanziamento

Milano potrebbe diventare presto la città più connessa del mondo. È allo studio un progetto per rendere accessibile la tecnologia wi-fi a tutta la metropoli, sfruttando la fibra ottica già installata nel sottosuolo. Il progetto di fattibilità è stato commissionato dal Comune al Politecnico. «L’amministrazione - spiega l’assessore all’Innovazione, Luigi Rossi Bernardi - finazierà la ricerca attraverso uno stanziamento di 150mila euro, ai quali si aggiungeranno i 95mila versati dall’ateneo». La rete consisterà in una serie di antenne radio installate per strada, sui lampioni e sui semafori di almeno 700 incroci. In particolare, accanto a scuole, università, centri sportivi e biblioteche. Lo stanziamento è stato approvato ieri dalla giunta comunale. «Il nostro obiettivo - conclude Bernardi - è di dotare entro due anni la città di una rete internet a banda larga e senza fili, accessibile da almeno quattromila luoghi all’aperto».