Wedgwood: concerto a sorpresa

Ieri sera al Tartarughino c’era in veste d’ospite d’onore il musicista e cantante inglese Michael Wedgwood. Il musicista, considerato tra i migliori bassisti del panorama della rock degli anni ’70, ha incrociato la sua carriera con altri grandi artisti di quel glorioso periodo (Frank Zappa, Eric Clapton, Gordon Haskell, Deep Purple, Crosby Still & Nash e Elton John). Di fronte a un pubblico sorpreso quanto entusiasta, Michael ha suonato e cantato con classe, regalando alcune perle del suo repertorio. Accompagnato dai talentuosi musicisti danesi, Eddi Jarl alla batteria e percussioni, Henrik Skriver alla chitarra, Esben «Jingles» Henriksen alle tastiere, ha dato un assaggio del concerto che terrà al Big Mama venerdì sera.