Week-end in giallo a Pieve Ligure

Un week-end all’insegna del giallo. Nessun thriller, per carità, ma solo mazzi e mazzi e ancora mazzi di giallissima mimosa. Accadrà da oggi a domenica a Pieve Ligure, deve per la quarantonovesima volta consecutiva si svolgerà la Sagra della mimosa. Un’anticipazione di primavera, in quest’inverno che fa i capricci e non vuole andarsene, che da sempre richiama tantissime persone nel centro della riviera di levante.
Ma vediamo i momenti salienti della manifestazione, ricordando in particolare, domani mattina alle 8.30, la seconda estemporanea di pittura sul tema «Il colore racconta Pieve. I luoghi, la storia, le persone». Lo scorso anno la partecipazione di tanti artisti, il valore delle opere realizzate, l’alto livello della giuria (presidente era Raimondo Sirotti) hanno dato vita ad una manifestazione culturale che gli organizzatori della Pro Loco intendono trasformare in un appuntamento irrinunciabile.
Domenica, poi, largo ai fiori. A partire dalle 14 migliaia di persone, come da tradizione, riceveranno gratuitamente rami di mimosa, giusto in tempo per applaudire il passaggio dei carri fioriti: quest’anno ai tre carri allestiti dalle associazioni pievesi si aggiungerà un carro preparato dal Civ di Quinto. Ci sarà poi la mostra dei dipinti realizzati il giorno prima, mentre in piazza San Michele suonerà l’orchestra Serena Group. Per i golosi funzionerà uno stand gastronomico con pansoti alla salsa di noci, troffie al pesto ed asado.
Largo ai carri, stop alle auto. Dalla stazione del treno di Pieve Ligure verrà istituito un servizio navetta tra Pieve Bassa e Pieve Alta. Treni da Genova Principe: 7.39, 8.39, 10.04, 11.50, 12.41, 13.41; ritorno 16.40 (fino a Brignole), 17.40, 18.40, 19.40, 20.40. Da Sestri Levante: 9.30, 10.56, 11.56, 12.56, ritorno 17.12, 18.12, 18.43, 20.19. Autobus Ali in partenza ogni 30 minuti davanti alla stazione Brignole.