Weekend da controesodo: 9 milioni di auto in viaggio

Fine settimana delicato per chi viaggia in autostrada. Quasi 10 milioni di veicoli secondo l'Anas si metteranno in movimento per il rientro dalle vacanze estive: è bollino rosso

Milano - Tutti in fila per tornare a casa. Saranno circa 12 milioni gli italiani che rientreranno dalle vacanze in questo fine settimana, che si presenta come il momento di controesodo più importante dell’estate 2008. È la stima dell’Osservatorio di Milano, sulla base di una ricerca effettuata su dodici grandi città campione. A rientrare sono in modo particolare i commercianti, gli artigiani e gli addetti alle piccole e medie industrie. Le città dove si registrano i maggiori rientri sono Roma con 500mila e Milano con 350mila. I rientri attesi a Torino sono 120mila, 70mila a Bologna e Genova.

Autostrade L’Anas prevede un traffico molto intenso su tutta la rete stradale e autostradale nazionale: bollino rosso sia sabato che domenica, 9 milioni di veicoli. E già si avvertono i primi segnali del grande rientro in città: sulla A3 Salerno Reggio Calabria si sono registrati i primi rientri nelle grandi città già nel pomeriggio di ieri e la circolazione era intensa verso nord anche questa mattina. I maggiori flussi di circolazione, da bollino rosso, sono previsti in particolare nell'intera giornata di sabato 23 agosto e nel pomeriggio di domenica 24 agosto. Qualche coda di rientro anche nella mattinata di lunedì 25 agosto.

Via i cantieri L’Anas sottolinea che le lunghe percorrenze sono favorite dalla rimozione dei cantieri mobili disposta dalla società su tutta la rete (circa 30mila chilometri) e dal divieto di circolazione dei mezzi pesanti, previsto sia sabato che domenica dalle 7 alle 24. Anche durante il controesodo le arterie con la maggiore concentrazione di traffico sono l'A1 Milano-Napoli; l'A14 Bologna-Taranto; la A3 Napoli-Salerno-Reggio Calabria (in particolare il nodo di Lagonegro); il nodo bolognese (A14 dall'allacciamento con A1 e Bologna S. Lazzaro) e fiorentino (da Barberino a Firenze sud); il tratto dell'A14 compreso tra Bologna San Lazzaro ed Ancona; la A4 Venezia-Trieste; la A22 del Brennero.

Rientro anticipato "La crisi economica che interessa il Paese - ha dichiarato il direttore dell’Osservatorio Massimo Todisco - fa anticipare i rientri a questo fine settimana, riducendo il periodo medio di vacanza ad otto o nove giorni". La presenza del 5-10% in più di cittadini delle grandi città, secondo l’Osservatorio, ha avuto come riscontro un numero sufficiente di negozi aperti anche grazie alla turnazione obbligatoria per il mese di agosto imposta dai comuni di Torino e Roma. "Unica eccezione - ha dichiarato Todisco - è Milano, dove tra il 10 ed il 20 agosto si è assistito ad una vera e propria serrata dei negozi che ha penalizzato in centro i turisti (20% in meno pari a circa 90 milioni di ¤uro persi) e in periferia gli anziani con problemi di mobilità e lontani dai sempre aperti grossi centri commerciali".