Weekend a Milano e dintorni, appuntamenti con l’arte e il teatro

Milanoincontemporanea, il blog di arte, eventi e cultura a Milano, festeggia il suo primo anno di eventi con un fine settimana all’insegna della creatività, fra inaugurazioni e grandi ritorni

Sabato 6 e domenica 7 novembre 2010 sono giornate ideali per chi ama scoprire nuove piece teatrali, imprevedibili luoghi d’arte e mostre non convenzionali. Il blog Milanoincontemporanea ha selezionato una cinquina di eventi assolutamente imperdibili, anzi, ideali per chi trascorrerà il fine settimana all’insegna dell’arte e della bellezza: certamente il miglior modo per festeggiare il portale dedicato a Milano nel giorno del suo primo compleanno!

Una contemporanea Locandiera al Teatro Litta
Avete mai incontrato Il Cavaliere di Ripafratta, Il Marchese di Forlipopoli e il Conte d’Albafiorita, a Milano? E se Milanoincontemporanea vi parla di Mirandolina, chi vi viene in mente? Dal 5 al 14 novembre 2010, la Sala Teatro Litta ed il Progetto U.R.T. – Compagnia Jurij Ferrini alzano il sipario su La locandiera di Carlo Goldoni, capolavoro del teatro italiano – e veneziano – con ideazione scenica e regia di Jurij Ferrini che, dopo la fortunata messa in scena de Lo zoo di vetro di Tennessee Williams della scorsa stagione, torna al Teatro Litta e apre la stagione 2010/2011 (con La locandiera di Carlo Goldoni. Sul palco troviamo Jurij Ferrini (Il Cavaliere di Ripafratta), Marco Zanutto (Il Marchese di Forlipopoli), Angelo Tronca (il Conte d’Albafiorita), Ilenia Maccarrone (Mirandolina, la locandiera), Claudia Salvatore (Ortensia, commediante), Wilma Sciutto (Dejanira, commediante), Matteo Alì (Fabrizio -cameriere di locanda) Massimo Boncompagni (Servitore del Cavaliere) a dare forma ad uno spettacolo definito dal suo regista “ un work in progress sulla spassosa commedia di Carlo Goldoni. Il lavoro su questo testo cerca di tirare fuori il potere evocativo del linguaggio e la precisione del gesto con uno spettacolo completo di scene, costumi e attrezzeria, per poi giungere recita dopo recita, ad eliminare tutto ciò che era inutile all’azione. Procedendo in questo modo ho potuto accorgermi che l’azione in Goldoni è sì primaria, ma solo per essere continuamente interrotta da ciò che accade ai personaggi e alla fine la parola e il dialogo prevalgono. Così cerchiamo di scarnificare il senso del testo e mostrarne l’ossatura. Ne risulta, a mio avviso, uno spettacolo provocatorio che non perde nulla del suo potenziale comico. Un gioiello.”

Perché non perderselo? Perché, come dicono gli organizzatori: “La storia di Mirandolina viene affrontata da Ferrini in un modo nuovo e provocatorio per dimostrare l’attualità di questo testo, cercando di indagare aspetti della vicenda molto vicini a questioni che ci riguardano oggi, come il crescente numero dei single di entrambi i sessi che riportano le notizie di cronaca, esattamente come accade nel capolavoro goldoniano.” Nuove Cartiere Vannucci – Magazzini dell’arte E’ cominciata una nuova era per le Cartiere Vannucci, in Via Atto Vannucci 16 – Milano, con 500 mq di ambienti “total white”, ricavati nella celebre area ex industriale delle cartiere di Porta Romana. L’idea delle nuove Cartiere Vannucci – Magazzini dell’arte é coordinata da Arialdo Ceribelli, Alessandro Nava e Francesco Stasi che hanno messo a punto una location apposita nella quale dare spazio a grandi nomi del Novecento italiano (Mario Mafai, Antonietta Raphael, Alberto Gianquinto, Franco Francese, Gianfranco Ferroni Tullio Pericoli, Ruggero Savinio, Luciano Ventrone), alle giovani proposte, alle ricerche parallele in corso fra Italia e Inghilterra, ai protagonisti del panorama londinese contemporaneo (James Merlin, Tony Bevan, Glenys Johnson, Alex Lowery, Thomas Newbolt,Luke Elwes). In più hanno allestito una project room riservata ai giovani artisti e ai loro progetti site-specific. Ma non è finita: fino al 15 gennaio 2011 Cartiere Vannucci – Magazzini dell’arte ospitano una mostra di inediti di Gianfranco Ferroni, con oltre 50 opere fra dipinti, disegni, incisioni e alcune fotografie mai viste prima.
Informazioni: Via Atto Vannucci 16 – Milano info@cartierevannucci.com
www.cartierevannucci.com

Nur Gallery di arsprima (Milano)
Grande inaugurazione presso Nur Gallery di arsprima (Milano) del progetto “Ergot” di Marco Mazzoni e Cristina Gilda Artese, ovvero un momento d’arte che supera i confini di una semplice personale che unisce immagini e testi legati al tema dell’esoterico e del magico. Abbiamo tempo fino al 23 dicembre 2010 per godere di un tema a metà stregoneria e iper-sensitività dal titolo insolito, per l’appunto “Ergot”: in francese significa “sperone del gallo” ed è il nome dato ad un fungo ascomiceta che attacca le graminacee e che contiene un alcaloide molto potente in grado di provocare forti allucinazioni (viene usato anche come principio attivo della droga LSD). Niente di illegale, non preoccupatevi: questa mostra vuole essere una risposta alla paura di giudizio e di condanna della donna, una dichiarazione di appartenenza alla natura e di potenza. Nell’arco di sette notti, a partire dal sabato, dies Saturni, in una notte di Shabbat, la donna racconta il proprio essere sospesa tra il timore di un’incombente condanna per “comportamenti al di fuori della comune morale” e l’aspirazione all’oblio, tra totale dichiarazione di appartenenza alla natura e desiderio di autodeterminazione del proprio destino ed affermazione del sè. Per approfondire il tema, Marco Mazzoni e Cristina Gilda Artese hanno realizzato una pubblicazione non convenzionale, ovvero, non un catalogo d’arte tradizionale, bensì un diario di donna, una figura a metà tra il reale e l’immaginario, la cui collocazione spazio-temporale è incerta e non precisata.
Informazioni:
Nur Gallery di arsprima Corso Italia, 9
Orari: da lunedì a venerdì su appuntamento
tel. 02 58308360
Per informazioni: cell. 331 8773108; www.arsprima.it ; arsprima.press@gmail.com

Queste le nuove aperture degli ultimi giorni da vivere anche nel weekend: ma cosa ci riserverà in via esclusiva la giornata di domenica?

Domenica alla Villa Della Porta Bozzolo a Casalzuigno (Varese) con le camelie del FAI Per chi avesse piacere a fare un salto nei dintorni di Milano, il FAI – Fondo Ambiente Italiano apre le porte della splendida Villa Della Porta Bozzolo a Casalzuigno (Varese) per ospitare la terza edizione de “La giornata delle bacche e delle camelie invernali”, una manifestazione promossa dal FAI e dedicata agli amanti delle camelie. L’appuntamento é all’interno di uno dei giardini più suggestivi della Lombardia, questo della Villa varesina affacciato sul Lago Maggiore e capace di offrire splendide fioriture anche invernali.

Domenica prove aperte alla Scala
Infine, gli amanti della musica concertistica possono felicitarsi del ritorno domenicale delle Prove aperte a La Scala di Milano. Il 7 novembre sarà il giorno della prima di sei speciali occasioni, uniche per chi desidera entrare gratuitamente alla Scala e godere dell’ascolto di altissimo livello di alcuni dei più grandi direttori sinfonici internazionali. Il primo appuntamento è per l’appunto a domenica 7, ore 10.15 (l’ingresso è libero con prenotazione al numero 02.46.54.67.467) con Valery Gergiev sul podio a dirigere le magie quasi-impressioniste de “Il lago incantato” di Anatolij Ljadov, la Sinfonia n. 4 e il Concerto per violino di Ciajkovskij (solista, Leonidas Kavakos).

Milanoincontemporanea