Afferra il pene dell'avversario: giocatore di rugby rischia punizione

Australia, uno scherzo potrebbe costare molto a un giocatore di rugby: durante un incontro ha afferrato il pene di un avversario. Ma i due sono molto amici

Sta rapidamente diventando virale un video proveniente dall'Australia in cui, durante un match di rugby, si assiste a una scena molto insolita: Korbin Sims, che milita nel campionato professionistico principale dell'Australia tra le fila del Newcastle Knights, ha afferrato il pene di un avversario, Willie Mason, della squadra del Manly-Warringah Sea Eagles. In realtà i due sono molto amici, visto che fino a pochi anni fa militavano nello stesso team: sarebbe quindi da interpretarsi come un gesto scherzoso, quasi goliardico, tra due ragazzi che per anni hanno condiviso lo stesso spogliatoio. Eppure l'Australian RL Commission, la Lega Nazionale che organizza il campionato, potrebbe prendere dei provvedimenti contro Sims, autore di un gesto che potrebbe essere considerato "scorretto".

Se venisse confermata una sanzione nei confronti del giocatore, si tratterebbe forse di un eccesso di severità, visto che il primo a "sminuire" l'episodio è stato proprio Mason, colui che ha subito la presa delle parti intime: «Ho pensato che fosse divertente - ha detto - spero che non gli succeda nulla perché siamo davvero molto amici. Forse ha solo sbagliato il momento in cui ha compiuto il gesto», riferendosi probabilmente al fatto che in quell'attimo le telecamere erano puntate su di lui. «Stavo ridendo, non mi sono allontanato - ha aggiunto - In quel momento eravamo solo due ragazzi, compagni di squadra negli ultimi tre anni, che stavano vivendo una specie di "nuova conoscenza"».