Alligatore ama il golf

Un alligatore di circa 4 metri di lunghezza avrebbe fatto il suo ingresso sul green di un campo da golf in Florida, passeggiando pacificamente tra bandierine e buche sotto gli occhi sbigottiti dei partecipanti a un torneo femminile.

Che il golf sia uno sport rilassante al contempo di concentrazione, ma non privo di soprese, lo sanno tutti gli estimatori e in particolare i partecipanti di un torneo femminile presso il Myakka Pines Golf Club di Englewood in Florida. La pratica molto amata in Usa ultimamente pare interessi anche a un nuovo genere di aficionados, dal formato piuttosto importante. Secondo le testimonianze visive e le fotografie scattata un enorme alligatore avrebbe fatto il suo ingresso sul green, l'animale di circa 4 metri di lunghezza pare abbia camminato tranquillamente sotto gli occhi stupiti dei 100 presenti tra partecipanti e spettatori.

Ma la zona in questione non sembra essere nuova a questo genere di visite, che vedono alligatori di ogni misura circolare ai bordi del campo oppure direttamente tra una buca e l'altra. Per anni sulla bacheca del centro è rimasta affissa la foto di Big George, un enorme alligatore di 4,5 metri di lunghezza. Un animale dalle dimensioni incredibili la cui figura, tra leggende e realtà, ha condito le storie del club fino alla sua morte naturale. Il centro assicura che in 37 anni di onorata carriera nessun coccodrillo ha mai aggredito o spaventato i presenti, grazie alla rigidissima politica legata ai comportamenti da mettere in atto in loro presenza.

Secondo Mickie Zada, direttore del club, gli iscritti al centro non possono nutrire in nessun modo gli animali presenti accanto al campo in particolar modo i grossi alligatori che animano le zone d'acqua. Come confermano i funzionari della fauna selvatica della Florita le aggressioni verso l'uomo sono sempre avvenute in presenza di cibo, ovvero di un comportamento non rispettoso delle norme di sicurezza. Per il momento l'immagine, visionata da più di 200.000 persone, ha raggiunto lo status di virale e il club stesso vorrebbe proprio soprannominare così il misterioso alligatore.