Ecco il gatto più pesante d'America: ha 4 anni, pesa 16 chili

Sprinkles è il gatto più pesante d'America: ha 4 anni e pesa quasi 16 chili, il triplo del normale. Il veterinario lo ha messo a dieta, poi l'addominoplastica

Sprinkles è uno splendido esemplare di gatto dal pelo corto, metà bianco e metà nero. Segni particolari: pesa circa 16 chili. È lui il gatto più pesante d'America. Mentre tutti gli altri esemplari della sua età - ha quattro anni - pesano intorno ai cinque chili, lui arriva al triplo, più o meno quanto un bambino di quattro anni. Uno specialista ha ordinato alla donna che più di chiunque altro si prende cura di lui, la 72enne Stacy Olandt, di mettere a dieta il felino, definendolo «sovrappeso in maniera oscena». La donna ha raccontato al Mirror: «Quando lo abbiamo recuperato non poteva camminare, riusciva solo a rotolare. Il medico ci ha detto che in quarant'anni di carriera non aveva mai visto un gatto così grosso». Stacy, che ha ritrovato il "micione" in una casa abbandonata, immagina che Sprinkles sia cresciuto con l'abitudine di mangiare da solo e in quantità spropositate, senza che nessuno gli desse delle porzioni o il giusto nutrimento: questo avrebbe ovviamente influito in maniera così grave sulla sua forma fisica.

La donna racconta che i chili di troppo, come sugli umani, hanno ripercussioni anche sulla salute del suo animale: «Le sue articolazioni sono compromesse, il suo cuore è sollecitato molto più del normale». Ora lo specialista e il medico veterinario che seguono Spinkles hanno prescritto una dieta specifica, con porzioni e qualità degli alimenti ben selezionati: l'obiettivo è fargli perdere qualche chilo prima di poter intervenire con una addominoplastica, che ormai si è resa necessaria vista la situazione.

Stacy spiega anche che, vista la sua età non più giovanissima, ha difficoltà a sollevare il suo Sprinkles, ma per fortuna un vicino di casa le dà una mano con il trasporto del gatto. «Con un controllo accurato del peso, forse Sprinkles può avere ancora un brillante futuro davanti a sé», conclude la donna.