Ladri in casa, si barricano e ordinano la firma dell'atto di proprietà

È successo a New York dove una coppia si è ritrovata a dove fare i conti con le particolari richieste di un trio di malviventi. A far scattare l'allarme nella coppia, l'insistente richiesta della firma dell'atto di proprietà dell'immobile per poter varcare la soglia della propria abitazione

Sono entrati in casa in tre, si sono barricati all'interno cambiando la serratura e hanno intimato i proprietari di firmare i documenti di proprietà: è successo a New York, dove una coppia si è trovata ad affrontare lo strano tentativo di furto nella propria abitazione da parte di un trio di malfattori decisamente anticonvenzionali.

Tre ladri, Brandon Sestoso di 33 anni, il fratello Charles di 31 e Jesse Kusinow di 32, si sono intrufolati nella residenza di Wah e Anita Chan, una coppia rispettivamente di 73 e 60 anni, con un piano a dir poco diabolico: costringere i coniugi a intestare loro l'immobile, bloccandone definitivamente l'accesso. Il modus operandi dei malviventi è stato attentamente studiato: dopo aver monitorato i movimenti della coppia, i tre si sono intrufolati di nascosto nell'abitazione cambiando immediatamente la serratura della porta di casa e lasciando la signora di ritorno dal lavoro fuori dall'uscio e in preda al panico.

Per favorire il contatto con la donna e giungere al loro losco fine, il trio si è improvvisato dipendente della banca con cui moglie e marito avevano stipulato il mutuo per l'acquisto dell'immobile: per poter rientrare in casa, alla Chan è poi stato chiesto di firmare alcuni documenti. Contattato il marito, al momento in Cina, Anita Chan si è immediatamente rifiutata di siglare i documenti limitandosi a fare da tramite per la comunicazione tra i ladri e il consorte che ha inviato tramite email parte del materiale siglato a esclusione del documento contenente il passaggio di proprietà.

Una volta all'interno della proprietà, grazie a una concessione limitata di soli 10 minuti, la donna si è accorta dei molteplici furti messi in atto dai ladri: dai gioielli al denaro, senza dimenticare l'argenteria di casa. Di ritorno dal viaggio e allertato da quanto riportato dalla moglie, Wah Chan ha deciso di mettere un punto alla situazione facendosi accompagnare a casa da un fabbro che, in pochi minuti, ha messo ko la nuova serratura concedendo alla coppia di fare finalmente ritorno in casa. Allertata la Polizia locale, i tre sono stati immediatamente arrestati e accusati di furto con scasso, violazione di proprietà privata e sfratto illegale.

Commenti
Ritratto di _alb_

_alb_

Mar, 11/08/2015 - 12:30

"Allertata la Polizia locale, i tre sono stati immediatamente arrestati e accusati di furto con scasso, violazione di proprietà privata e sfratto illegale". E qui che da noi la cosa fantascienza. In ItaGlia l'appuntato nella stazione di polizia avrebbe preso stizzosamente la denuncia dai proprietari e, appena usciti, avrebbe ripreso la sua partita al solitario (dopo averli maledetti per averlo interrotto).