L'ora migliore per il sesso

Esisterebbero 4 fasce orarie indicate per fare sesso, 12 ore sulle 24 dell'intera giornata ottime e molto valide per affrontare con passione e intensità l'atto traendo da esso i miglior benefici, sia fisici che mentali

Secondo un'indagine condotta dalla rivista Maxim esisterebbe un orario indicato per il sesso, o meglio una tempistica precisa in base alla fascia oraria della giornata. Osservando le 24 ore la rivista le dividerebbe in 4 sezioni precise. La prima dalle 7 alle 10 sembra risultare la più logica e propizia per il sesso, il momento del risveglio e della maggiore prestanza fisica. I livelli di testosterone sono molto alti e il corpo, più riposato e ritemprato dal sonno, sarebbe in grado di prolungare il tempo del piacere più a lungo. Inoltre la pratica sessuale garantirebbe un rilascio delle endorfine che aiuterebbero ad abbassare la pressione e lo stress. Il sesso mattutino garantisce inoltre benefici anche per viso e capelli, favorendo una ricarica energetica perfetta per affrontare la mattinata. Come sostiene Harry Fisch, dottore esperto in materia:

Il sesso mattutino può rafforzare il sistema immunitario per il giorno che si affronterà migliorando i livelli di IgA, un anticorpo che protegge contro le infezioni.

La seconda fascia interessa l'orario solitamente dedicato al pranzo, magari veloce prima di ritornare in ufficio. Gli esperti suggeriscono di sostituire il break culinario con una sessione di sesso, almeno 30 minuti di attività così da contrastare lo stress accumulato per un rientro sul posto di lavoro carico di nuove energie. Come sempre è bene non esagerare per non ottenere l'effetto opposto. L'orario tra le 20 e le 23 coincide con la terza fascia ma anche con il momento del pasto serale, la cena. Forse l'attimo della giornata più complesso e carico di stanchezza e spossatezza post giornata lavorativa. Gli esperti, a dispetto delle aspettative, consigliano un po' di sana attività sessuale proprio in questo momento così da abbracciare il sonno ristoratore con una rinnovata serenità.

Infine, per i più temerari o per chi non ha impegni mattutini, la fascia notturna tra mezzanotte e le tre potrebbe risultare quella più intrigante e sexy. Ovviamente compatibilmente con la stanchezza accumulata durante la giornata e delle singole necessità. Secondo la rivista su 24 ore almeno 12 potrebbero risultare ottime e molto valide per il sesso. Difficile seguire il timing imposto dagli esperti, invece molto più logico scegliere la fascia oraria più indicata per affrontare l'atto con passionalità, concentrazione e intensità massime.