L'uomo dal pene bionico se lo fa ridurre: "È troppo grosso"

Vittima di un grave incidente in tenera età, nel 2015 Mohammed Abad si è sottoposto a un intervento per avere un pene bionico. Adesso però l'uomo ha deciso di tornare in sala operatoria per una riduzione

Evidentemente il primissimo rapporto sessuale di Mohammed Abad, 44 anni, non deve essere stato dei migliori. Famoso per essere diventato nel 2015 l'uomo con il pene bionico, Mohammed ha infatti deciso di ridurre le dimensioni del suo membro artificiale.

Perfettamente funzionante, l'organo sessuale gli è stato ricostruito in sala operatoria proprio lo scorso anno. Dall'età di 6 anni, infatti, l'uomo ha vissuto privo del proprio pene, gravemente danneggiato in seguito a un terribile incidente. Investito e trascinato per parecchi metri da un'automobile, il giovane Mohammed aveva non a caso riportato profondissime lesioni in tutta la zona pelvica.

E dopo aver fatto parlare di sé per la sua perdita della verginità – momento atteso per tutta una vita, esperienza avuta con una prostituta trentacinquenne – l'uomo è tornato recentemente sotto la luce dei riflettori in seguito a una decisione davvero inaspettata. A poco più di un anno dall'istallazione del suo pene bionico, Mohammed è infatti tornato in sala operatoria per un intervento di riduzione del suo organo artificiale.

Secondo quando dichiarato dall'uomo, tale decisione è stata dettata proprio dalle dimensioni del membro. Con i suoi 8 pollici – poco più di 20 centimetri – questo era infatti troppo grosso per Mohammed, il quale ha raccontato di aver avuto “rapporti sessuali dolorosi”. Così, dopo oltre 3 ore in sala operatoria, l'uomo ha potuto ridurre il suo pene bionico.