Il marito la tratta come una schiava, e lei urina nel tè della suocera

Stanca delle continue angherie, Rekha Nagvanshi ha deciso di protestare contro il matrimonio combinato e di urinare nella tazza da tè della suocera

Il marito, imposto dai genitori, la trattava come una schiava e così Rekha Nagvanshi, una ragazza indiana di 32 anni, ha deciso di vendicarsi nel più silenzioso dei modi, urinando per un anno e quotidianamente, nel tè destinato alla suocera.

Come riporta Leggo, il rapporto tra Rekha e suo marito non era dei migliori: "Era molto infelice per il suo matrimonio combinato - ha raccontato un'amica della donna - Mi diceva sempre che suo marito la trattava come una schiava e alla fine ha deciso che ne aveva avuto abbastanza. Rekha è una ragazza molto forte mentalmente: le piace essere indipendente e essere comandata dai suoi suoceri e da suo marito era troppo per lei. Quindi credo che quel gesto è stato fatto soltanto come forma di sfogo verso la sua situazione".