Masturbarsi per beneficenza: l'idea di un sito porno

I creatori di un sito porno hanno promesso di fare beneficenza per ogni video guardato dagli utenti ma dalle organizzazioni benefiche non giungono commenti positivi

Masturbarsi per beneficenza: è quello che propone un nuovo sito porno su Internet. Si tratta di IJustCame.org, nato dalla creatività di due giovani studenti che non hanno ancora completato il primo ciclo di studi universitari che, durante una sera alla confraternita mentre erano ubriachi, hanno lanciato numerose idee, tra cui un'app dedicata alle persone che non vogliono cenare da sole. Ma solo la porno beneficenza si è tradotta in realtà.

Si fanno chiamare Adam Lee e James Cook i due creatori di IJustCame.org; naturalmente si tratta di nomi falsi poiché i due ragazzi non vorrebbero precludersi una carriera futura. Ma come funziona il loro prodotto? Semplice: gli utenti vi si collegano e guardano un video; per ogni visualizzazione, i due versano un penny in beneficenza; al momento, il denaro verrebbe prelevato dalle loro tasche, ma i due puntano in un futuro alla pubblicità.

Prossimamente, quindi, coloro che guarderanno un video sul loro sito porno, visualizzeranno alla fine anche un banner pubblicitario. In questo modo, il marchio che sponsorizzerà il sito avrà degli utenti pienamente soddisfatti con una soglia dell'attenzione molto alta. Ovviamente non c'è modo di stabilire con certezza se gli utenti pratichino atti di autoerotismo davanti ai video ma è quello che Lee e Cook suppongono possa accadere durante la visione di questa tipologia di video.

Le associazioni che beneficeranno delle donazioni, che saranno annuali, sono The Movember Foundation, che raccoglie fondi per la ricerca contro il cancro ai testicoli e alla prostata, la Ovarian Cancer Research Fund, che è il corrispettivo femminile della precedente, e la Joyful Heart Foundation, che combatte la violenza sessuale.

In particolare, Lee e Cook sostengono questa fondazione perché credono che sia da sfatare il luogo comune per cui il porno rappresenti un'istigazione alla violenza sessuale contro le donne. The Movember Foundation e la Ovarian Cancer Research Fund non hanno commentato l'impatto che potrebbe avere questo nuovo progetto sul pubblico. La Joyful Heart Foundation, che fino a pochi giorni fa era all'oscuro, si è detta timorosa dell'eventuale reazione degli altri potenziali donatori.