Vienna: multato per aver digerito in pubblico

Un giovane è stato multato per aver digerito in pubblico accanto a un agente di polizia, che sembra non aver gradito il gesto involontario

Pixabay

Esistono luoghi e spazi dove le esternazioni fisiologiche non sono viste di buon occhio, in particolare se praticate nei pressi di un agente di polizia. È ciò che ha provato in prima persona Edin Mehic che, in visita al Prater di Vienna, si è visto multare per la cifra di 70 euro. Il giovane ha voluto raccontare la sua storia attraverso il suo profilo Facebook, dove narra in modo simpatico e ironico tutti i passaggi che l’hanno portato a ricevere la multa. Secondo la ricostruzione, preso dai morsi della fame proprio durante la gita, Edin si è spinto fino al negozio più vicino per acquistare un panino con kebab.

Ricco, sostanzioso, carico di condimenti il prodotto ha creato gas nello stomaco del ragazzo, che ha pensato di liberarsene con una sonora emissione d’aria. Il rutto non è passato inosservato e un agente di polizia ha voluto punire il gesto poco garbato, consegnando a Mehic una ricca multa. Stupito e sbalordito dall’esito il ragazzo ha chiesto spiegazioni, prontamente esplicate dallo stesso agente. Digerire in modo sonoro non è un atto elegante e neppure educato, ma può risultare oltremodo offensivo se messo in atto accanto a un poliziotto.

Ne è nata una discussione, durante la quale Edin ha chiesto maggiore attenzione nei confronti dei criminali piuttosto che nei riguardi di un’emissione gassosa. Ma a quanto pare la digestione involontaria è risultata davvero indigesta all’agente, che non ha esitato a replicare con una forte sanzione. Nonostante il fatto sia accaduto a inizio mese la sua onda lunga persiste ancora oggi, mentre c’è chi ha promesso di vendicare il ragazzo con un flashmob a tema.

Ich möchte euch eine Geschichte erzählen. Sie heißt: "Mein Tag am Wiener Praterstern"Ein Ort vieler kleiner und...

Pubblicato da Edin Mehic su Giovedì 18 febbraio 2016