"Non voglio figli, facciamolo così" Poi la moglie denuncia il marito

Un medico generico romano è stato denunciato dalla compagna per l'infezione da lei contratta durante uno dei rapporti anali

Lei non voleva aver figli, e così ha chiesto al compagno, un medico generico romano, di fare solamente sesso anale. I rapporti sono andati avanti per anni, fino a quando la donna ha provato un forte dolore durante l'ultimo amplesso e, soprattutto, perché lei aveva contratto l'epatite.

Come riporta Libero, la donna non ha denunciato l'uomo "per violenza sessuale, ma per l'infezione contratta durante uno dei rapporti anali che le causarono un'ulcera anale e una perdita di sangue. Da qui quindi l'infezione".

Il medico è stato condannato, in primo grado, a tre anni e quattro mesi ma ancora non si sa ancora di quanto sarà la condanna definitiva.