La nuora la prende in giro e lei ordina a un killer di ucciderla

Una vicenda macabra, che ha rischiato di diventare una vera e propria tragedia. Stanca delle continue derisioni della suocera, Tatiana Kudinova ha ingaggiato un killer per ucciderla

Una semplice lite familiare si è quasi trasformata in una tragedia. Tatiana Kudinova non sopportava più la nuora e così ha pensato bene di ordinare a un killer di ucciderla: "Mi chiama tirchia". Come riporta il Mirror, Roxanne, la moglie del figlio di Tatiana, si prendeva spesso gioco di lei, definendola avara. Le solite scaramucce familiari e poi l'ingaggio del killer: "Non mi importa come muoia voglio solo che tu la uccida".

Il killer, grazie a Dio, non è un vero killer, ma un poliziotto sotto copertura e così gli agenti riescono a arrestare la donna e a condannarle a nove anni di prigione. Il giudice così la condanna: "Sei una donna insensibile. Hai cercato di distruggere la vita di una persona per un paio di battute".