Un peto scatena rissa violenta in un pub

Pugni e violenza per un peto: pare essere questa la ragione scatenante di una lite scoppiata in un pub di Key West, in Florida, la vittima ha una spalla slogata

Può un peto scatenare quella che avrebbe potuto diventare una vera e propria rissa o, comunque, un acceso alterco? Pare proprio di sì, stando a quello che è accaduto in questi giorni in un pub di Key West in Florida, negli Stati Uniti d'America.

Quando si è rilassati, in un luogo come un bar o un pub, anche una minima scintilla può accendere un incendio tra sconosciuti con vissuti differenti. In questo caso, la motivazione risiede in una flatulenza particolarmente maleodorante, tanto da toccare le corde degli attori coinvolti in questa rissa.

Il teatro dell'insolita vicenda è lo Sloppy Joe's Bar. Qui Richard McBride, di 53 anni, e la sua compagna Sandra Stoner, di 55, hanno avuto una discussione con un'altra coppia, al momento non ancora identificata. Nella discussione McBride ha avuto la peggio, perché è stato colpito in piena faccia da un pugno.

La dinamica è stata ricostruita dalla polizia grazie all'ufficiale Igor Kasyanenko, che ha visionato il filmato della sorveglianza. Stoner si è avvicinata a un'altra donna presente nel pub e le due hanno iniziato a litigare, mentre il compagno di quest'ultima ha cercato di inserirsi nella discussione. Quindi McBride ha tentato di allontanare la cliente non identificata, prendendosi un pugno in faccia dal suo compagno. McBride è finito al Lower Keys Medical Center con una spalla slogata.

In sua difesa, la coppia Stoner - McBride ha sostenuto come tutto sia partito dall'accusa di un odore molesto rilasciato all'interno del pub, con l'altra donna mostratasi ai presenti particolarmente alterata. I presunti aggressori hanno lasciato il bar dopo l'alterco e non saranno denunciati, perché McBride si è detto non interessato al risarcimento danni.